Colleferro. «Fine degli affitti passivi. Addio ai locali di Via Carpinetana: il Museo Archeologico e la Biblioteca Comunale trasferiti in locali di proprietà del Comune»

Nola Ferramenta UtensileriaNola Ferramenta Utensileria

Cuobo-Via-Carpinetana

COLLEFERRO (RM) – Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa dell’Amministrazione comunale a proposito del trasferimento delle attività presenti presso il “cubo” di Via Carpinetana e della relativa cessazione del pagamento degli affitti.

«Come promesso in campagna elettorale e nel programma di governo – dichiara il Sindaco Pierluigi Sanna – abbiamo finalizzato il trasferimento del Museo e della Biblioteca presso gli edifici di proprietà del Comune».
Questo progetto è parte integrante della “Spending Review” messa in atto sin dall’inizio per razionalizzare le spese dell’Ente e bilanciare i conti pubblici.
«Eliminare la voce fitti passivi dal bilancio del Comune di Colleferro – prosegue Sanna – è un provvedimento essenziale per il risanamento e per il risparmio a medio e lungo termine e serve a liberare “risorse economiche” per il futuro rilancio economico della Città».
Il costo annuale destinato all’affitto dei locali di Via Carpinetana era pari ad euro 209.965 maggiorato di spese annuali relative ai servizi di Guardiania e Spese Condominiali pari ad euro 78.000.
I trasferimenti saranno finalizzati entro il 31 Dicembre con un taglio alla spesa pubblica pari ad euro 287.965.
Ulteriori tagli alla spesa del Comune saranno raggiunti all’atto del trasferimento dell’Ares 118 e dell’Ufficio di Collocamento.
La Biblioteca Comunale è tornata ad essere ubicata in una posizione centrale della città, vicino Piazza Italia, in Via Leonardo Da Vinci, dove risiedeva precedentemente l’ufficio tecnico del Comune (quest’ultimo trasferito nel palazzo Comunale). Il museo archeologico è stato trasferito nella sala Konver in Via degli Esplosivi, in prossimità della sede della Asl RmG.
Proseguiremo con la politica dell’eliminazione delle spese superflue e la “Spending Review” sarà un processo continuo durante il nostro mandato – Conclude il Sindaco Sanna».

 

Potrebbero interessarti anche...

Top