Colleferro. Eco-compattatori: Ecco la strategia dell’Amministrazione Sanna. Calamita interviene sulle installazioni al Multisale Ariston

Nola FerramentaNola Ferramenta

Calamita-630

COLLEFERRO (RM) – Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa inviatoci dall’Assessore all’Ambiente del Comune di Colleferro Giulio Calamita che interviene sugli eco-compattatori.

«Gli Eco-compattatori: Ecco la strategia dell’Amministrazione Sanna.
L’Assessore Calamita interviene in merito all’installazione degli Eco-Compattatori presso il Multisale Ariston

Ho avuto modo di leggere alcuni commenti sul famoso Social Network “Facebook” nei quali si enfatizza la lodevole iniziativa del Cinema Multisale Ariston di Colleferro riguardo agli Eco-Compattatori per le bottiglie di plastica.
Sono contento di vedere che le battaglie di sensibilizzazione rispetto alle politiche ambientali che abbiamo condotto fino ad oggi stanno portando i loro frutti.
Dal primo giorno del nostro insediamento, l’Amministrazione, ha intrapreso una programmazione a tutela dell’ambiente, compito assai arduo per l’Assessorato e gli uffici di riferimento.
Le difficoltà incontrate nel nostro percorso sono molteplici e riguardano situazioni differenti tra loro e spesso di difficile soluzione.
Passando velocemente dalle parole ai fatti abbiamo messo in atto il progetto degli Eco-Compattatori per trasformare il problema in opportunità di risorsa per la cittadinanza e per il Comune.
Purtroppo siamo un’amministrazione pubblica e dobbiamo seguire le regole dettate dal legislatore.
Aspetto che a volte genera lungaggini burocratiche alle quali non possiamo sottrarci.
Il nostro progetto prevede l’utilizzo degli eco-compattatori in modo analogo a quanto fatto dal Multisala Ariston ma con qualche importante differenza.
Infatti abbiamo previsto il coinvolgimento degli esercizi commerciali per creare un network capace di accettare i famosi ECOPUNTI. Il vantaggio sembra evidente ma entrando nel dettaglio possiamo affermare che l’Amministrazione intende raggiungere il duplice scopo di aiutare gli esercenti a migliorare la visibilità e di conseguenza aiutare a risolvere la crisi del settore e allo stesso tempo premettere ai cittadini di utilizzare gli eco-punti raccolti in tutti i settori del commercio colleferrino con particolare attenzione al settore alimentare.
Altro scopo, ancor più nobile, è quello di migliorare l’ambiente cittadino e ottenere rifiuti di qualità e con un valore economico e non un costo.
I nostri Eco-compattatori saranno in grado di recepire non solo la plastica ma anche l’alluminio proveniente dalle lattine recuperando, in questo modo, un’ulteriore frazione e valorizzando plastica e alluminio.
È sufficiente pensare che la plastica può avere un valore di circa 300 Euro a tonnellata, se di buona qualità.
La tecnologia per questo settore fa la differenza, per questo motivo la scelta dell’Amministrazione è ricaduta su un’azienda leader nel settore e proprietaria di numerosi brevetti le macchine sono in grado di gestire due tipologie di rifiuti: la plastica e l’alluminio.
L’acquisto diretto degli Eco-Compattatori consente all’Amministrazione di re-investire il ricavato della vendita dei rifiuti raccolti per iniziative riguardanti tre settori importanti della vita di Colleferro: ambiente, servizi sociali e commercio.
I commercianti avranno un ruolo determinante in questo progetto. Nell’ottica del continuo miglioramento della collaborazione tra Amministrazione e esercenti è sembrato logico e giusto destinare parte del ricavato della vendita ad iniziative a favore della categoria che maggiormente risente la crisi finanziaria.
Il comodato d’uso gratuito non consente di avere gli stessi vantaggi economici espressi precedentemente in quanto il ricavato rimane nelle tasche del privato autore della lodevole iniziativa.
I soldi investiti in questo progetto provengono dal ricavato dall’impianto fotovoltaico di Via Palianese e dall’estrazione di pozzolana che avviene nella vicina cava di Quarticcioli senza assolutamente gravare sulle tasche dei cittadini.
La nostra idea è completamente diversa dal concetto portato avanti negli anni a Colleferro sull’utilizzo del ristoro ambientale. Per noi il benefit ambientale deve essere utilizzato per portare benefici ai cittadini e migliorare la qualità dell’ambiente».

Anejo - Agostino BalziAnejo - Agostino Balzi

F.to Giulio Calamita – Assessore all’Ambiente del Comune di Colleferro

 

Potrebbero interessarti anche...

Top