Colleferro. Il Coro “Cantate Domino” della Parrocchia “San Bruno” sbarca sul web anche su facebook

Nola FerramentaNola Ferramenta
Colleferro Coro Parrocchiale “Cantate Domino”

Colleferro. Il Coro Parrocchiale “Cantate Domino” (click per ingrandire)

COLLEFERRO (RM) – Nuovi orizzonti tracciati dalla corale Cantate Domino della parrocchia “San Bruno” di Colleferro: il gruppo che anima la consueta celebrazione domenicale (e non solo) ha da pochi giorni messo radici sul web. Il sito www.cantatedomino.jimdo.com •>, così come la neonata pagina facebook “Cantate Domino Colleferro •>”, è online dai primi di novembre con l’intento di divulgare la parola di Dio attraverso melodie di una bellezza encomiabile. «Chi canta prega due volte», parola di Sant’Agostino, condivisa in toto dal medesimo coro, giudicato e denotato da gran parte della cittadinanza come uno dei più esperti ed abili rappresentanti del “panorama locale”.

Colleferro Coro Parrocchiale “Cantate Domino”Una storia, quella del Cantate Domino, che ha inizio verso la fine degli anni ’90 sotto la sapiente guida del Mons. Franco Fagiolo, allora parroco dell’appena consacrata comunità sita in Via dei Pioppi; dapprima noto come il semplice Coro della Domenica, ha saputo evolversi lungo il corso degli anni, assumendo il contributo vocale di altri fedeli e al contempo partecipando attivamente alle numerose iniziative e ricorrenze del caso.

Nel 2006 avviene il passaggio di consegne tra il Mons. Franco Fagiolo e l’attuale parroco Don Augusto, al quale segue un ulteriore cambio al timone: la direzione del coro viene difatti affidata a Stefania Fiore. Una svolta ancor più positiva che persiste nel tempo (il coro arriverà a contare una trentina di elementi divisi in tenori, contralti, soprani, organisti e chitarristi), trasformata in seguito in quella che oggi può definirsi un’esperienza meravigliosa.

Un balzo in avanti dunque, un salto nella “rete”, una spinta coraggiosa verso quel mondo virtuale inteso come trampolino di lancio: in un’epoca in cui la comunicazione è un aspetto essenziale della quotidianità, tale iniziativa sta a simboleggiare una sorta di “rinnovamento”, una rivoluzione socio-mediatica, un’azione significativa e degna di nota, che merita senza alcun dubbio di essere messa in risalto poiché autrice di un inusuale distaccamento da quella mentalità (chiamiamola) “conservatrice”, figlia di un pensiero troppo retrò e di conseguenza non in linea con i dettami della società moderna. Ad maiora Cantate Domino.

Cristiano Verde

 

Potrebbero interessarti anche...

Top