Colleferro. Controlli dei Carabinieri nel week end. 2 arresti per droga. Denunciati una donna alla guida con patente revocata ed un uomo di Carpineto per resistenza a P.U.

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO | CARPINETO ROMANO – Durante il week end appena trascorso, i Carabinieri della Compagnia di Colleferro hanno eseguito una serie di mirati controlli finalizzati a prevenire i reati connessi con il fenomeno della “movida”, e che hanno interessato i luoghi di maggiore aggregazione sociale, centro di attrazione per centinaia di giovani specialmente nel fine settimana.

Ai vari controlli, estesi a tutto il territorio di competenza, hanno preso parte sia le pattuglie del Nucleo Radiomobile che quelle delle Stazioni dipendenti dalla Compagnia.

Nello specifico, i militari della Stazione di Colleferro hanno arrestato una coppia che, controllata a bordo della loro auto, è stata trovata in possesso di 80 grammi di hashish e denaro contante.

I Carabinieri della Stazione di Carpineto Romano hanno invece denunciato una donna trovata alla guida di un’autovettura a noleggio con patente revocata.
La stessa è stata anche segnalata all’Autorità Giudiziaria per falsità materiale poiché in possesso di un falso certificato medico attestante il rinnovo di una patente di guida mai esistita.

Nel medesimo contesto, gli stessi Carabinieri di Carpineto hanno deferito per resistenza a pubblico ufficiale un quarantenne del luogo che ha opposto resistenza nei confronti dei militari che volevano sottoporlo ad un controllo.
Successivamente è stato trovato in possesso di alcune dosi di hashish, per lui è scattata la segnalazione alla Prefettura di Roma in qualità di assuntore di stupefacenti.

Nel corso dei controlli, inoltre, i militari del Nucleo Radiomobile, hanno fermato un 22enne di nazionalità ucraina, risultato positivo all’alcoltest con tasso alcolemico superiore a 3 volte quello consentito.
I Carabinieri hanno ritirato la patente e sequestro l’auto del 22enne.

Mirati controlli sono stati eseguiti anche nella zona dei baretti della “movida” in prossimità di Largo Oberdan ove è stato sanzionato per inosservanza del “Daspo Urbano” un 33enne già noto alle forze dell’ordine.