Colleferro. L’opposizione sale sul tetto del municipio e “stende” due… lenzuola: «Basta Monnezza!» [FOTO]

Nola FerramentaNola Ferramenta

 

COLLEFERRO (RM) – Nella giornata di ieri abbiamo pubblicato sul nostro sito un comunicato stampa a firma dei consiglieri comunali di opposizione Maurizio Del Brusco, Claudio Gessi, EmanueleGirolami, Pierluigi Sanna, Vincenzo Stendardo.
In quel comunicato, nelle ultime righe, si leggeva: «In mancanza di risposte esaurienti i Consiglieri di Opposizione preannunciano sin da ora la volontà di mettere in atto iniziative di protesta eclatanti»… (leggi qui l’articolo completo •>)

Il manifesto fatto affiggere dall’Amministrazione comunale (click per ingrandire)

Il manifesto fatto affiggere dall’Amministrazione comunale (click per ingrandire)

Non sappiamo se l’affissione, stamane, di un manifesto dell’Amministrazione comunale (visibile qui a fianco), sia stata l’ispiratrice del gesto, fatto sta che quegli stessi consiglieri, poco dopo le 11, sono saliti sul tetto del municipio e da qui hanno calato due striscioni verticali con la scritta «Basta Monnezza» (vedi foto).

I consiglieri comunali di opposizione (assente solo Vincenzo Stendardo, lontano da Colleferro per motivi familiari) sul tetto avevano portato con loro anche un megafono, ma l’intervento dei Vigili urbani, nella persona dell’ispettore Franco Parenti, ha messo ben presto fine all’iniziativa.

In particolare, proprio mentre i consiglieri di opposizione salivano sul tetto e “stendevano” gli striscioni, il Sindaco Mario Cacciotti stazionava sotto il palazzo comunale, vigile su un intervento che pensava sarebbe stato potuto essere in qualche modo strumentalizzato dai consiglieri di minoranza che avevano dato vita ad un “improvviso assembramento”.

L’intervento in questione era quello dei Vigili Urbani impegnati a verificare le generalità e l’atteggiamento curioso di un extracomunitario dell’estremo oriente che si aggirava in piazza parlando da solo…

Invece che dalla strada, la sorpresa per il Sindaco è arrivata proprio sulla sua testa…
Richiamato a dovere da Cacciotti, l’ispettore Parenti è subito salito sul tetto intimando ai consiglieri comunali di togliere gli striscioni e collaborando a toglierli egli stesso…
Tra le imprecazioni di qualcuno che dalla piazza era in contemplazione della forma di protesta…

[AGGIORNAMENTO] Il Sindaco Mario Cacciotti, subito dopo l’accaduto, ha sporto denuncia «contro ignoti» ed i consiglieri comunali sono stati chiamati per essere interrogati presso il locale Commissariato di PS. Contestualmente all’«elezione di domicilio» gli striscioni ed il megafono sono stati posti sotto sequestro. I consiglieri… “rilasciati” dopo un paio d’ore…

 

Potrebbero interessarti anche...

Top