Colleferro. Ancora sui parcheggi a pagamento. Ap e C2.0: «Il Sindaco deve eliminare tutte le “strisce blu”…»

Nola Ferramenta Natale 2021Nola Ferramenta

Colleferro-foto-parcheggio-blu-3

COLLEFERRO (RM) – Non sembra affievolirsi la polemica relativa all’aumentato numero di parcheggi a pagamento con particolare riferimento a quelli realizzati in Viale XXV Aprile. Dopo le schermaglie sui social network, e dopo la nota del Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna che abbiamo pubblicato qui •>, giunge la risposta di Azione Popolare e Colleferro 2.0 che pubblichiamo di seguito. 

Stagione Teatrale Vittorio VenetoStagione Teatrale Vittorio Veneto

«Gentile Sindaco,
abbiamo letto la sua nota riguardo alle aree di sosta a pagamento.

Oltre ad invitarla a dare spazio anche a qualche suo collaboratore (magari qualche assessore che possa dire la propria ogni tanto… anche per sapere chi sono e dargli un po’ di visibilità!) la invitiamo a scendere dal Castello nel quale si è posizionato. Posizione che le ha fatto perdere di vista le esigenze quotidiane della società.
Se è troppo “Sannacentrico” è ovvio che non ce la faccia a reggere e che alla prima occasione reagisca impulsivamente come un bambino a cui hanno rubato la merendina.

Comunque, lei dice che:
per i cittadini residenti è garantito l’abbonamento?
il parcheggio della piscina è a soli 200 mt da piazza della Repubblica?
i commercianti sono felici della scelta?
coloro che devono recarsi alla posta sono felici perché trovano i parcheggi liberi?

Caro Sindaco, trascorra una mattinata a Viale XXV Aprile, ascolti gli improperi che escono dai finestrini delle macchine che girano vorticosamente in cerca di un parcheggio, ascolti cosa dicono quei poveri cittadini dentro la Posta in attesa del loro turno che si lamentano delle peripezie effettuate per trovare ristoro alla loro macchina, ascolti i possessori dei garage che sono ostaggio di quei parcheggiatori esausti che sostano ovunque pur di evitare le strisce blu, ascolti i commercianti che devono fare concorrenza alla grande distribuzione che ha fatto dei servizi il suo valore aggiunto, ascolti gli abitanti della zona…li ascolti bene!
Che le strisce blu siano presenti in tutta Italia non ce ne può fregare di meno… Se vuole ridare impulso alla cittadina e soprattutto ai suoi centri nevralgici, in quelle aree, deve ELIMINARE TUTTE LE STRISCE BLU, o, nella peggiore delle ipotesi, essere equilibrato. Non è possibile che quasi la totalità dei posti auto sia a pagamento.
Introiti per la sua amministrazione non li cerchi sempre nelle nostre tasche.
Quello che lei fa è esclusivamente rivolto a fare cassa.

Lei che ha seguito i consigli di alcuni (Leodori & C.) quando si è trattato di Ospedale, Inceneritori, Salute e Tassazione, non avendo alcuno scrupolo che quei consigli andassero contro gli interessi dei cittadini di Colleferro e della Valle del Sacco viceversa fa orecchie da mercante quando le istanze arrivano dai Colleferrini.
Lei è piccolo con i “grandi”, e vuole fare il grande con quelli che considera “piccoli” (così ci ha definito lei in più di qualche circostanza).
Anziché strillare sempre contro il passato tiri fuori gli attributi e si comporti da ometto…inverta questa sua tendenza, per diventare Uomo ce ne vuole ancora…e non è per motivi anagrafici».

F.to Azione Popolare & Colleferro 2.0

 

Potrebbero interessarti anche...

Top