Colleferro. A proposito delle graduatorie dell’Asilo Nido e Sezione Primavera i chiarimenti degli Assessori Diana Stanzani e Sara Zangrilli

Nola Estate 2019Nola Estate 2019

COLLEFERRO (RM) – In questi giorni sono apparsi commenti sulla piazza virtuale di facebook di alcuni genitori che chiedono chiarimenti sul metodo e sulle regole utilizzate per la stesura delle graduatorie per Asilo Nido e Sezione Primavera.

A tal proposito, l’Assessore e Vice Sindaco Diana Stanzani e l’Assessore all’Istruzione Sara Zangrilli intervengono per chiarire alcuni importanti aspetti.

Volantino Marmorato Expert Colleferro – Un regalo a tutto volume - 11-24 Luglio 2019

Così l’Assessore ai Servizi Sociali e Vicesindaco Diana Stanzani: «Desidero rispondere alle richieste dei genitori in merito ai criteri adottati per stilare la graduatoria Asilo Nido e Sezione Primavera precisando che l’amministrazione comunale ha operato, sin da subito, per offrire un servizio efficace, efficiente e rispondente alle esigenze delle tante mamme e dei tanti papà che lavorano e che hanno la necessità di lasciare i loro figli in mani fidate.
Il sistema a punteggio utilizzato è sul modello utilizzato in altre città e tiene conto dei carichi familiari, della condizione lavorativa e, nel caso di parità nel punteggio, la precedenza sarà data al minore appartenente ad un nucleo familiare con più basso I.S.E.E. (Indicatore della situazione economica equivalente).
Non ci spieghiamo le ragioni delle affermazioni apparse in questi giorni sulla piazza virtuale di Facebook che parlano di una mancanza di trasparenza da parte dell’amministrazione comunale che ha operato con la massima trasparenza. A tal proposito ringrazio la Dott.sa Pantaloni per il suo valido aiuto. L’importanza della famiglia e la tutela dei diritti dei bambini sono gli aspetti che maggiormente abbiamo tenuto in considerazione prima della stesura del regolamento».

«Tengo a precisare – ha aggiunto l’Assessore all’Istruzione Sara Zangrilli – che i criteri di valutazione portano Colleferro ad utilizzare sistemi già in uso in altre grandi città e rispondono alle trasformazioni socio/economiche delle famiglie. Abbiamo tenuto conto, della situazione lavorativa dei genitori senza disparità di trattamento, assegnando due punti per ogni genitore che lavora e quattro punti alla presenza di un solo genitore che lavora se è vedovo/a, o separato/a, o ragazzo/a madre-padre. Crediamo che l’applicazione dei criteri adottati non siano discriminatori ma hanno l’obiettivo specifico di facilitare quei genitori che, per motivi di lavoro non possono stare vicino ai propri figli. Tengo a precisare che le domande e la stesura delle graduatorie sono avvenute con la massima trasparenza da parte degli uffici preposti del Comune, che ringrazio per il prezioso lavoro svolto».

«Per maggiore chiarezza, riportiamo di seguito, l’intero articolo 10 del regolamento che contiene i criteri applicati per il funzionamento dell’Asilo Comunale.

Art. 10 – Criteri di valutazione delle domande di ammissione

Alla valutazione delle domande sarà assegnato il seguente punteggio:

2 punti per ogni genitore che lavora;
4 punti alla presenza di un solo genitore che lavora se è vedovo/a, o separato/a, o ragazzo/a madre-padre;
1 punto in caso di lavoro a tempo parziale per ogni genitore che lavora;
1 punto per i bambini che hanno già frequentato l’Asilo Nido nel precedente anno.

A parità di punteggio ha la priorità il genitore che ha un carico familiare più numeroso.

In caso di ulteriore parità ha la precedenza nell’ammissione, il minore appartenente ad un nucleo familiare con più basso I.S.E.E. (Indicatore della situazione economica equivalente).

I casi particolari segnalati dall’Ufficio Servizi Sociali del Comune o dagli altri servizi socio sanitari, adeguatamente documentati, sono inseriti con diritto di precedenza, compatibilmente con l’organizzazione e il regolare funzionamento della struttura, anche in soprannumero.

A chi parla di mancanza di trasparenza, suggeriamo di analizzare in modo profondo il regolamento che è stato redatto nella massima consapevolezza sull’importanza della famiglia e della tutela dei minori per consentire la gestione familiare con il massimo equilibrio».

Gli assessorati di riferimento e gli uffici saranno sempre disponibili al confronto e ad ascoltare i cittadini in ogni occasione per migliorare i servizi alla persona del Comune Colleferro.

Potrebbero interessarti anche...

Top