Cittaducale. Nascondeva la cocaina sotto la cenere del camino di casa. Giovane straniero arrestato dai Carabinieri

Nola FerramentaNola Ferramenta

CITTADUCALE – I Carabinieri della Compagnia di Cittaducale hanno tratto in arresto in flagranza dì reato per detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti un giovane straniero residente in quel Comune.

Stagione Teatrale Vittorio VenetoStagione Teatrale Vittorio Veneto

Militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cittaducale, impiegati da giorni in servizi finalizzati a reprimere lo spaccio di stupefacenti, intensificatosi durante le festività in corso, nei pomeriggio del 4 Gennaio scorso, dopo aver notato un inusuale movimento di giovani reatini e civitesi in una località poco distante dal centro cittadino, hanno proceduto d’iniziativa alla perquisizione di una abitazione della zona che sembrava essere il polo di attrazione di questo via vai.

L’attività svolta permetteva dì rinvenire, occultato sotto la cenere di un camino, un ingente quantitativo di cocaina, circa 45 grammi, già confezionata in vari involucri di plastica, pesati e presumibilmente pronti per l’immediata vendita nonché vario materiale atto al confezionamento della sostanza, il tutto da riferire alla disponibilità dello straniero, che per tale motivo veniva arrestato dai Carabinieri in flagranza di reato.
Lo stupefacente sequestrato è stato inviato al Ris di Roma per le analisi finalizzate all’accertamento del principio attivo presente

All’uomo venivano inoltre sequestrate svariate banconote da 50 e da 10 euro, ritenute provento dell’illecita attività svolta negli ultimi giorni.
Nell’ambito del procedimento penale instauratosi, la sussistenza della responsabilità penale sarà valutata dall’Autorità Giudiziaria che, nelle more, ha disposto per l’uomo gli arresti domiciliari nella sua abitazione.

Il presente comunicato è stato trasmesso dal Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Rieti, d.ssa Lina Cusano, al Comando Provinciale dei Carabinieri di Rieti per la sua opportuna diffusione alle Agenzie di stampa e testate accreditate.
Comunicato pubblicato ai fini dell’esercizio del diritto di cronaca costituzionalmente garantito e nel rispetto dei diritti dell’indagato (il quale, in considerazione dell’attuale fase di indagini preliminari, è da presumersi innocente fino alla sentenza irrevocabile che ne accerti la colpevolezza).

 

Potrebbero interessarti anche...

Top