• Senza categoria

Cassino. Era organizzato per… “gli ultimi fuochi”. 53enne del luogo denunciato per detenzione illegale di “botti di fine d’anno”

Nola FerramentaNola Ferramenta

CASSINO (FR) – Nella giornata di ieri, 31 Dicembre, a Cassino, militari del Nucleo Operativo Radiomobile della locale Compagnia Carabinieri, nell’ambito di predisposte attività di controllo del territorio, finalizzato sia alla prevenzione che alla repressione dei reati in tema di detenzione illegale dei cosiddetti “botti di fine d’anno”, deferivano in stato di libertà alla competente Procura della Repubblica, un 53enne del luogo, (già gravato da vicende penali per la commissione di reati analoghi) poiché resosi responsabile del reato di “omessa denuncia all’Autorità di P.S. correlata alla detenzione di materiale pirotecnico (art. 678 C.P., correlato all’art. 47 del TULPS)”.

I militari operanti, procedevano al controllo delle bancarelle ed esercizi commerciali autorizzati alla vendita di prodotti pirici situati nella giurisdizione della Compagnia e, nel corso di tale attività, notavano un’autovettura parcheggiata nei pressi di una bancarella, dal cui interno il titolare prelevava alcuni oggetti che consegnava ai vari clienti.
L’autovettura veniva quindi sottoposta a controllo e, dall’immediata perquisizione sul posto si rinveniva un grosso quantitativo di fuochi d’artificio appartenente a categorie che non poteva essere venduto in modalità ambulante. E, per tal motivo, il titolare della bancarella veniva deferito per la commissione del predetto reato.

Il successivo inventario permetteva di acclarare che il peso del materiale pirotecnico era di complessivi 85 Kg circa e consisteva in “razzi e batterie illuminanti”.

Quanto rinvenuto veniva contestualmente sottoposto a sequestro.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top