• Senza categoria

Ben 17 Comuni e diverse associazioni di categoria hanno sottoscritto la costituzione del Gal dei Monti Lepini

Nola FerramentaNola Ferramenta

Gal-Monti-Lepini2a

SEZZE (LT) – Nel tardo pomeriggio di ieri, Giovedì 14 Aprile, alle ore 19 con apposito atto notarile a Sezze, grazie al coordinamento della Compagnia dei Lepini, è stato costituito il “Gal Monti Lepini” come associazione con personalità giuridica riconosciuta, disciplinata dagli artt.14 – 35 del Codice Civile.

Gal sta per Gruppo di Aggregazione Locale, previsto da un apposito Avviso Pubblico della Regione Lazio •> in attuazione del Piano di Sviluppo Rurale (Psr) 2014 – 2020 Misura 19 (DGR Lazio n° 770 del 29/12/2015) •>, che consente a soggetti pubblici e privati di presentare in forma aggregata, appunto mediante costituzione di un cosiddetto Gal, progetti per lo sviluppo locale territoriale entro il prossimo 31 Maggio.

Infatti, il Psr Lazio 2014/2020 alla Misura 19 “Sostegno allo Sviluppo Locale Leader” sostiene lo sviluppo locale integrato su scala sub-regionale concepito tenendo conto dei bisogni e delle potenzialità locali e gestito dai Gruppi d’Azione Locale (Gal) composti da rappresentanti degli interessi socio-economici locali sia pubblici che privati.

Considerato che l’ambito territoriale del costituendo “Gal Monti Lepini” deve essere conforme alle disposizioni del Psr Lazio 2014/2020 ed in particolare concentrato su un territorio sub regionale specifico (comuni classificati come aree rurali C e D più le aree B che hanno partecipato alla precedente programmazione Leader 2007/2013) con popolazione complessiva non inferiore a 10mila abitanti né superiore a 150mila abitanti, comprendente integralmente i territori comuni contigui che partecipano al Gal in qualità di soci, la Compagnia dei Lepini – con non poco sforzo – è riuscita a integrare come soggetti fondatori del Gal Monti Lepini i seguenti soci:
• (Provincia di Latina) i Comuni di Sezze, Maenza, Norma, Sermoneta, Cori, Roccagorga, Bassiano, Roccamassima;
• (Area Romana) Artena, Gavignano, Carpineto Romano, Gorga, Segni;
• (Provincia di Frosinone) Villa Santo Stefano, Patrica, Amaseno, Giuliano di Roma;
• Associazioni di categoria operanti sul territorio tra cui la Cia di Latina, la Confcooperative di Latina, la Cna di Latina, la Legacoop Lazio.

Aderiranno a breve al Gal il Comune di Priverno nonché l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, con la quale la Compagnia dei Lepini ha già sottoscritto apposito protocollo di intesa e collaborerà per la redazione del Piano di Sviluppo Locale (Psl).
L’adesione è aperta anche ad ulteriori comuni, enti, associazioni che potranno comunque aderire al Gal dopo la costituzione dello stesso.

Il Sindaco di Cori Tommaso Conti, Presidente del Gal Monti Lepini

Il Sindaco di Cori Tommaso Conti, Presidente del CdA del Gal Monti Lepini

Nella medesima seduta è stato nominato per acclamazione il Consiglio di Amministrazione presieduto dal Sindaco di Cori Tommaso Conti nonché dal Consigliere Stefano Spigone del Comune di Segni in rappresentanza dei Comuni dell’area romana, nonché di tre rappresentanti delle associazioni di categoria ossia Antonello Testa (Cna), Tommaso Agnoni (Fondazione Caietani), Roberta Savelli nominata anche vicepresidente (Cia).
È stato altresì nominato il Collegio dei Revisori dei Conti composto da tre membri e presieduto dal Dr. Antonio Verdone.

Non è stato sicuramente facile aggregare 17 Comuni di diverse Province (Latina, Frosinone, Roma) e le associazioni di categoria per procedere alla costituzione di questo Gal che ora dovrà lavorare sul territorio, con i Sindaci e con tutti i soggetti privati interessati nonché con le Associazioni di Categoria, per poter elaborare, sviluppare e concertare in ogni singolo Comune i contenuti del cosiddetto Psl ossia Piano di Sviluppo Locale.

Il Psl dovrà tener conto delle finalità del Programma Leader che intende favorire lo sviluppo endogeno e sostenibile delle aree caratterizzate da una più o meno marcata situazione di marginalità socioeconomica (aree classificate come eleggibili dal Psr) attraverso il sostegno a nuove forme di governance locali, tramite il coinvolgimento, realizzabile attraverso attività di animazione, degli operatori pubblici e privati che intendono partecipare ad uno sviluppo armonico del territorio.

Pertanto, tutti i sindaci e le associazioni di categoria presenti hanno sottolineato che la costituzione dell’associazione “Gal dei Monti Lepini” rappresenta un’importante opportunità per il territorio coinvolto e per i cittadini e che le strategie di sviluppo locale elaborate dal Gal dovranno assumere un approccio multisettoriale e integrato, favorendo interazioni tra operatori, settori e progetti, in maniera funzionale al soddisfacimento dei bisogni dell’Area di riferimento.

Il partenariato locale permetterà ai soci di usufruire di servizi informativi, di assistenza tecnica e progettuale, nonché di coordinare iniziative comuni anche allo scopo di reperire risorse finanziarie per gli investimenti pubblici finalizzati ai servizi rivolti alla comunità locali.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top