Artena. La scomparsa di Osvaldo Romolo, sottratto all’affetto dei cari dal Coronavirus. La famiglia ringrazia le istituzioni e l’intera comunità artenese

Nola FerramentaNola Ferramenta

ARTENACome abbiamo avuto modo di riferire in un articolo pubblicato il 4 Aprile scorso [qui •>], la scomparsa di Osvaldo Romolo ha sconvolto la città di Artena.

Estate a Teatro

Dalla sua morte sono stati tantissimi i gesti di solidarietà e di sostegno manifestati nei confronti della sua famiglia, sia da parte delle istituzioni locali che da parte dell’intera comunità.

La famiglia ha ritenuto di ringraziare in questo modo.

“Grazie Sindaco, sono le prime parole che ci vengono in mente. Di fronte al dolore che ha colpito la famiglia di Osvaldo e Tutti i suoi familiari, quello che hai detto e quello che hai fatto hanno rappresentato e realizzato un momento di grande conforto.
Le parole che hai detto di fronte alla salma di Osvaldo, le candele accese in tutta Artena e non solo, i tuoi gesti concreti di solidarietà alla famiglia di Adele sono cose che non dimenticheremo e porteremo sempre con noi.
Con te abbiamo sentito il calore e l’affetto di tutta la comunità artenese.

La Messa celebrata in diretta Facebook da Don Franco ha fatto si che una morte ingiusta e prematura avesse almeno il conforto della fede.
La società sportiva di rugby si è immediatamente attivata e ha fatto sentire da subito la sua presenza, così come i tanti cittadini che hanno iniziato a manifestare atti concreti.

Sappiamo bene che ora sarà sempre più dura andare avanti, ma siamo sicuri che il calore che abbiamo sentito e visto in questi tristi giorni continuerà a darci la forza che servirà in futuro.

Adele, i figli, le sorelle di Osvaldo Enrina e Graziana, i cognati, i suoceri e tutti i parenti ricorderanno con tristezza questi giorni.
Ma ricorderanno anche l’affetto di tutta la comunità di Artena.

Grazie Artena, Grazie Sindaco, di tutto cuore”.

F.to La Famiglia Romolo

 

Ed è giunta anche la risposta del Sindaco Felicetto Angelini

«Buongiorno, sono stato molto combattuto se pubblicare questa lettera oppure no.

L’ho ricevuta ieri sera. Ho deciso che era il caso di pubblicarla, intanto per espresso desiderio dei familiari del nostro caro Osvaldo, e poi perché è indirizzata a me, ma parla ad ogni artenese.

Questa lettera è molto importante non solo per la bellezza straziante delle parole usate, ma perché ci riconosce come una vera e autentica comunità. Il mio vero e unico obiettivo di Sindaco è proprio questo: rendere Artena una comunità coesa, solidale e partecipe, soprattutto quando uno di noi è in difficoltà o deve affrontare una improvvisa disgrazia.

E’ proprio quello che abbiamo fatto e dobbiamo continuare a fare, in occasione della morte ingiusta e inaspettata di Osvaldo Romolo.

Ringrazio e abbraccio forte la moglie, i figli, le sorelle, i cognati e tutti i familiari di Osvaldo per questa lettera. E abbraccio tutti voi miei carissimi Artenesi.

TUTTI INSIEME CE LA FAREMO.

F.to Il Sindaco Felicetto Angelini

 

Potrebbero interessarti anche...

Top