Ardea. La Guardia di Finanza scopre una piantagione di oltre 100 fusti di marijuana. In manette una coppia ucraina

Nola Ferramenta ShopNola Ferramenta Shop

 

ARDEAI militari della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Roma e del Reparto Operativo Aeronavale di Civitavecchia hanno individuato e sottoposto a sequestro una piantagione di marijuana ubicata nel comune di Ardea, con il conseguente arresto di due cittadini ucraini.

Le attività di ricognizione aerea poste in essere dal dispositivo aeronavale del Corpo hanno consentito di avvistare una fitta coltivazione di marijuana nell’agro ardeatino.

Volantino Marmorato Expert Colleferro – Sull’onda del FUORITUTTO - 8-28 Agosto 2019

Grazie al tempestivo e sinergico coordinamento operativo terra-aria tra la Compagnia di Pomezia e la Sezione Aerea di Pratica di Mare, i Finanzieri sono prontamente intervenuti sul posto.
Le mirate attività di appostamento condotte hanno subito consentito di riscontrare la presenza sul fondo agricolo di un uomo, di nazionalità ucraina, intento nell’irrigazione delle piante “stupefacenti”.
Nel corso dell’intervento sono stati così rilevati ed estirpati 107 fusti di marijuana.

La conseguente perquisizione locale dei beni mobili e immobili nella disponibilità del soggetto e della compagna, anch’essa ucraina, ha, poi, consentito il rinvenimento di 2 panetti di hashish – del peso complessivo di due etti – abilmente occultati all’interno di un’autovettura, nonché di scoprire un locale adibito a serra, predisposto per la produzione e coltivazione della sostanza stupefacente, perfettamente attrezzato in modo da riproporre il miglior ambiente di coltura per la crescita delle piante.

L’operazione si concludeva con l’arresto della coppia e il sequestro delle piante di marijuana, il cui peso delle foglie (parte della pianta contenente il principio psicoattivo) è stato quantificato in complessivi 25 kg, di oltre 4 kg di marijuana già essiccata contenuta all’interno di 9 buste di cellophane, oltre ai panetti già citati.

Per i responsabili è stata disposta dal Pubblico Ministero di turno presso il Tribunale di Velletri la misura cautelare degli arresti domiciliari e il processo “per direttissima”.

Si tratta della seconda piantagione individuata in pochi giorni dalle Fiamme Gialle nelle campagne della provincia di Roma.
Le attività a contrasto della produzione e del traffico di sostanze stupefacenti sono intensificate in questo periodo proprio nella considerazione che le illecite coltivazioni stanno giungendo a maturazione e sono pronte per la raccolta.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top