Anche la Fanfara a Cavallo della Polizia di Stato per festeggiare San Michele al Commissariato di P.S. di Colleferro [FotoeVideo]

Nola FerramentaNola Ferramenta

COLLEFERRO (RM) – Si è svolta nella mattinata di oggi, 29 Settembre, presso il Commissariato di P.S. di Colleferro, la celebrazione della festa in onore del Santo Patrono protettore della Polizia San Michele Arcangelo.

 

La cerimonia si è aperta con l’ingresso, nel cortile interno del Commissariato, della Fanfara della Polizia – agli ordini del Vqa Mario Cardea – che, una volta schieratasi accanto al Picchetto d’onore – agli ordini dell’Isp. Capo Alberto De Cesaris –  ha suonato l’inno nazionale per l’Alzabandiera.

 

Nel frattempo le autorità civili, militari e religiose convenute avevano preso posto per la Santa Messa devozionale in onore di San Michele Arcangelo.

Ad officiare la Messa, come annunciato, era S.E.R. Mons. Vincenzo Apicella, Vescovo della Diocesi Suburbicaria di Velletri-Segni, concelebranti d’eccezione S.E.R. Mons. Lorenzo Loppa – Vescovo della Diocesi di Anagni-Alatri – e S.E.R. Mons. Domenico Sigalini – Vescovo della Diocesi Suburbicaria di Palestrina.

L’altare era stato sistemato sotto un gazebo rosso proprio di fronte all’area normalmente desinata a parcheggio e, per l’occasione, organizzata per accogliere i partecipanti alla cerimonia.


Numerosissime le autorità presenti.

Abbiamo contato ben oltre una dozzina di Sindaci, e/o loro rappresentanti, con in testa il “padrone di casa”, il Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna. Presente anche il deputato del collegio Renzo Carella nonché diversi assessori e consiglieri comunali dei Comuni di competenza territoriale del Commissariato di Colleferro, che ricordiamo estendersi alle municipalità di: Affile, Arcinazzo Romano, Artena, Bellegra, Carpineto Romano, Cave, Colleferro, Gavignano, Genazzano, Gorga, Jenne, Labico, Montelanico, Olevano Romano, Rocca S. Stefano, Roiate, Segni, Vallepietra, Valmontone.

Tra le Forze dell’Ordine, erano presenti, per la Polizia di Stato, il Dirigente Generale dr. Leonardo La Vigna ed il Dirigente Generale Medico dr. Roberto Santorsa.
Per la Guardia di Finanza il Comandante di Gruppo di Frascati Ten. Col. Giuseppe Pastorelli ed il Comandante della Compagnia di Colleferro Cap. Ivan Cesare.
Per i Carabinieri di Colleferro erano presenti il Comandante della Compagnia Cap. Emanuele Meleleo ed il Comandante della Stazione Lgt. Paolo Bernabei.
Per la Polizia Stradale era presente il Comandante del locale Distaccamento (che ha sede nello stesso complesso), l’Isp. Capo Gaetano Agovino.
Vi erano anche diversi Comandanti dei Vigili Urbani dei vari Comuni, con in testa il Comandante della Polizia Locale di Colleferro Antonella Pacella.

Presenti anche numerosi dirigenti di industrie ed aziende del territorio ed una rappresentanza degli alunni delle scuole elementari.

Festa-San-Michele-Polizia-di-Stato-Colleferro-dr-Gigli
A fare gli “onori di casa” il Vice Questore Aggiunto, massimo dirigente del Commissariato di Colleferro, il dr. Paolo Gigli che ha fortemente voluto questa manifestazione della quale ha curato alla perfezione, e con successo, ogni più piccolo dettaglio grazie anche al supporto dell’Isp. Superiore Massimo Bruni ed alla collaborazione di tutto il personale dipendente.

Al termine della SS. Messa, interamente dedicata all’evento, e nel corso della quale sono stati reiterati i riferimenti di S.E.R. Mons. Vincenzo Apicella alla corrispondenza tra le simbologie legate a San Michele Arcangelo ed il quotidiano lavoro della Polizia di Stato, è stata data lettura della Preghiera del Poliziotto letta dall’Assistente Daniela Schiavella. (video a seguire)

 

Al termine del cerimoniale religioso il Vqa dr. Gigli ha coinvolto il Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna per un saluto ai convenuti. (video a seguire)

 

La parola è tornata poi al massimo dirigente del Commissariato di P.S. di Colleferro dr. Gigli che ha pronunciato il seguente discorso (video a seguire)

 

Al termine del suo discorso, il Commissario ha annunciato l’ingresso della Fanfara a Cavallo della Polizia di Stato che, dopo aver fatto un giro intorno agli ospiti, si è sistemata dov’era l’altare per poi allietare i presenti con applauditissimi pezzi del suo repertorio, anche pop, diretti dall’Isp. Capo Silverio Mariani.


La Fanfara a Cavallo si è quindi congedata con l’immancabile Inno di Mameli al quale ha fatto poi seguito un ricco buffet.

Giulio Iannone

 

Potrebbero interessarti anche...

Top