Anagni. “La Fenice – la metafora dell’Arte”, successo già al primo appuntamento (VIDEO)

Nola FerramentaNola Ferramenta

 

Anagni - La FeniceANAGNI (FR) – Successo di pubblico per il primo appuntamento nell’ambito della manifestazione LA FENICE (La metafora dell’Arte) – 4a Rassegna di Pittura, Scultura, Poesia, Teatro, Canto e Musica a cura dell’artista Carlo Tarda.

Sabato 16 Novembre infatti presso la Sala della Ragione, dove tra l’altro è allestita una collettiva di pittura e scultura, si è svolto un interessante incontro suddiviso in tre tempi che ha visto dapprima la rappresentazione di un divertente skech, proposto dall’Associazione teatrale THE MASK, dal titolo “L’intrigo dell’arte”, scritto dallo stesso C. Tarda, con gli attori Diego Gidora, Emanuela e Simona Tarda, Marco Fazzini e la partecipazione straordinaria di Franco Stazi. A seguire la conferenza tenuta dal Prof. Gaetano D’Onofrio dal titolo “Ultime tendenze, confronto tra l’arte classica e l’Astratto, l’Informale, Arte ottica”. Un viaggio attraverso i secoli: da Caravaggio a Canova, da Picasso a Jeff Koons, la cui opera “il cagnetto” è diventata l’opera d’arte più costosa firmata da un artista vivente, per comprendere come l’arte sia qualcosa di straordinario che ci permette di comunicare con la gente di tutti i tempi e capace di avvicinarci ad un concetto eternità.

Ha poi analizzato l’opera di Carlo Tarda intitolata “il trono di Bonifacio VIII”, la cui visione lascia dapprima sorpresi, infatti la figura del pontefice appare quasi un cammeo scalfito ed incuneato nel trono massiccio, ma appena illuminato da una fonte di luce balza in avanti con uno stupefacente effetto tridimensionale. L’artista, molto apprezzato anche all’estero, ha poi presentato la sua ultima opera, ancora non ultimata, dedicata a Medea.

A chiudere la serata la splendida voce e del soprano Lorella Fabrizi che, accompagnata al piano dal M° Cecilia Nicolò ha letteralmente incantato il pubblico, soprattutto con il brano “Torna a Surriento”, lungamente applaudito. Prossimo appuntamento Sabato 27 Novembre dedicato alla Poesia, in lingua e dialettale, con esibizione dalla musica del “Duo organetto” Roberta e Giorgio .

 Eledina Lorenzon