Anagni. Inaugurata a Palazzo Bonifacio VIII la prima personale di Katharina Siegel (Angela Giliberti) e del fotografo Marco De Pascale

Nola Ferramenta ShopNola Ferramenta Shop

ANAGNI (Eledina Lorenzon) – Lo scorso Sabato 7 Settembre, nell’ambito della Manifestazione “I giorni dello Schiaffo” – episodio cruciale del medioevo europeo e momento di grande fermento nella Anagni medioevale che la leggenda vuole Sciarra Colonna responsabile dell’atto di schiaffeggiare Bonifacio VIII – è stata inaugurata, la prima personale della pittrice Katharina Siegel, nome d’arte di Angela Giliberti e la Mostra dell’apprezzato ed originale fotografo Marco De Pascale.

La mostra, allestita presso la sede di “Anagni Viva” nel prestigioso Palazzo Bonifacio VIII, associazione presieduta con grande passione ed impegno dalla Prof.ssa Anna Natalia, già docente presso l’Unitre – Università delle Tre Età – di Colleferro, rafforza il gemellaggio culturale tra la città de L’Aquila ed Anagni.

Angela Gilberti si è accostata alla pittura spinta dalla necessità di “far uscire dal proprio intimo le angosce provocate dal terremoto che ha devastato il 6 aprile 2009 le vite degli abitanti de L’Aquila”, per superare per quanto possibile il senso di angoscia e di tristezza per l’immane.tragedia.
Un percorso che inizialmente si incentra sulla rappresentazione e riproduzione di opere di artisti famosi quali Monet, Modigliani ed altri ancora. La frequentazione della scuola di pittura “La bottega di Artemide” amplia le sue competenze e professionalità “raggiungendo una maturazione artistica nella tecnica della pittura ad olio realizzata con l’uso della spatola”. Alla sua prima personale espone una rassegna di sue opere che mostrano il suo cammino, dalle prime opere ispirate ai grandi maestri dell’impressionismo, a quelle che, con sapiente uso della spatola, sono espressione del suo “amore per la vita, la sensibilità di una anima che sogna per tutti il bello ed il buono”, attraverso colori dalle tinte forti e materiche per testimoniare i germi della vita che perennemente si rinnovano regalandoci sensazioni inaspettate.

Volantino Marmorato Expert Colleferro  PREZZI KO! dal 19 Settembre al 2 Ottobre 2019” title=

Marco De Pascale, anagnino di nascita, ma da ben 25 anni a L’Aquila, ha scelto quale nome d’arte Voivod ispirandosi al maestro d’arte romeno Andrei Voivu, in arte Lazarus Dante.
Appassionato sin dalla giovane età di fotografia, lascia questa sua passione per dedicarsi al lavoro ed agli impegni familiari. Riprende nel post sisma de L’Aquila riscuotendo un lusinghiero successo tanto da essere invitato dall’Aquila Film Festival e ad esporre sue opere nelle location suggestive della città.
Gli scatti sono espressione della sua passione per la Transilvania medievale, per il mistero e le atmosfere dark che lo affascinano, ma anche Anagni ed il suo territorio si prestano a giocare con luci ed ombre, così da avvolgerli in un alone di mistero, dove anche il silenzio si fa voce. Bellissima la foto scelta per il manifesto della Mostra, con la fanciulla a testa china in primo piano con la lanterna come alla ricerca della soluzione di un arcano segreto e le absidi della Cattedrale a fare da sfondo.

A completare la mostra alcuni scatti del giovane fotografo Simone Buccella dedicati soprattutto al ritratto di giovani donne, che riescono a trasmettere, con grande sensibilità, intense emozioni.

La mostra resterà aperta fino al 22 Settembre.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top