Albano Laziale. Stalker irriducibile minaccia ed inveisce contro l’ex compagna al rientro a casa. 40enne bloccato ed arrestato dai Carabinieri

Nola FerramentaNola Ferramenta

ALBANO LAZIALE – I militari della Compagnia Carabinieri di Castel Gandolfo hanno arrestato un 40enne, gravemente indiziato di atti persecutori, in flagranza di reato.

L’uomo era stato denunciato per stalking due giorni prima dalla ex convivente che, per timore di ripercussioni e non essere rintracciata, aveva cambiato vita, trasferendosi per lavoro ad Albano Laziale.

La scorsa sera l’uomo, all’orario di chiusura, si era presentato sul posto di lavoro della donna, chiedendole di uscire, dileguandosi quando la donna ha chiamato in suo soccorso i Carabinieri di zona.

I militari, percepito lo stato d’ansia della donna, intimorita dalla presenza dell’uomo ad Albano, non l’hanno lasciata sola e l’hanno accompagnata fino all’abitazione dove, guarda caso, l’uomo la stava aspettando, in uno stato di forte agitazione, iniziando a minacciarla e a inveirle contro.

A quel punto i Carabinieri l’hanno bloccato e arrestato.

Comunicato pubblicato ai fini dell’esercizio del diritto di cronaca costituzionalmente garantito e nel rispetto dei diritti della/e persona/e indagata/e (la/le quale/i, in considerazione dell’attuale fase di indagini preliminari, è/sono da presumersi innocente/i fino alla sentenza irrevocabile che ne accerti la colpevolezza).