Rocca Priora. I narcisi sono tornati a fiorire nella Valle Latina: un cittadino ci ha inviato un campo fiorito di bianco quale speranza per alleviare il clima del paese profondamente cambiato per il Coronavirus

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROCCA PRIORA (Luciana VinciAnna Maria Pesce) – , ogni anno, dalla fine di aprile a metà maggio, aveva, nei prati della splendida Valle Latina, una fioritura spontanea dei bianchi e profumatissimi narcisi, che davano vita, già dagli anni venti, alla “Sagra del narciso”, cui partecipavano moltissimi turisti e ben 45 pullman, negli anni ’30, venivano da Roma a raccoglierli nei prati.

Quest’anno, certamente poche persone si sono accorte di quella splendida visione che la natura, anche quest’anno, ha dato, con il suo pregiato dono, che possiamo vedere nella foto che il roccapriorese, amante della nostra Rocca Priora, ci ha inviato.

Rocca Priora, in questo momento, per il Coronavirus, sta vivendo il dramma reale ed autentico, di moltissimi Stati, non solo in Europa ma anche nelle Americhe, ed è veramente importante che una attenzione, “molto, molto particolare”, riguardi la vita attuale e la convivenza con il prossimo, per evitare danni maggiori per i familiari e gli esseri umani.
Alcune diverse persone, molti anni fa, avevano previsto una terza guerra mondiale legata ai virus, e che avrebbe causato molte perdite umane.

Questo “Coronavirus” certamente dovrà far pensare che di garanzie vere nella vita non ce ne sono più, e ci deve essere, per gli Scienziati, Medici, Ricercatori scientifici ed altri Studiosi, “sempre uno studio molto importante, vero, approfondito e reale, per la vita futura dell’umanità”.

E diciamo anche noi che, in questo periodo, “è opportuno restare nelle nostre case” per evitare problemi sanitari, morali, psichici ed altro, non solo per le persone che ci sono vicine, ma per l’intera umanità.

Ai nostri bellissimi fiori: auguriamo che il loro profumo porti nell’aria speranza di vera vita per l’Universo intero, e concludiamo con la poesia che il Direttore dell’epoca della Rivista Castelli Romani, Tito Basili, dedicò a “Rocca Priora e i Narcisi” e il dipinto di Antonio Nalin: moltissimi artisti hanno dipinto i nostri Narcisi: tra questi artisti Memo da Modica ne ha fatto un’intera collezione.

Potrebbero interessarti anche...

Top