Rocca Priora ha aperto le porte ai colori dell’arte con il “Festival di letteratura per ragazzi da 0 a 13 anni”. Un vero successo

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROCCA PRIORA (Luciana Vinci) – Il 21 e 22 Maggio 2022 sono stati due giorni particolari, dedicati ai libri e agli autori con laboratori, letture speciali ed esposizioni artistiche curati della Biblioteca di Rocca Priora, Museo Benedetto Robazza e della Pro Loco.

Il Festival si ispirava al tema “Una Rocca a colori – Leggiamo l’arte”, ed è stato dedicato ai ragazzi che nel weekend del 21 e 22 Maggio hanno animato le sale di Palazzo Savelli con un programma messo a punto dal Polo Culturale Monsignor Giacci.

Estate Insieme 2022 ColleferroEstate Insieme 2022 Colleferro

Presentazioni di libri con gli autori, firmacopie, esposizioni e laboratori artistici, librerie indipendenti in mostra…
Venti appuntamenti, tutti ad ingresso libero, che si sono rincorsi nella due giorni culturale dedicata a bimbi e ragazzi da zero a 13 anni, senza tralasciare eventi adatti davvero a tutta la famiglia, nonni compresi.
C’è stato spazio anche per chi voleva perfezionarsi o cimentarsi come autore nel settore: nel pomeriggio di domenica c’è stato un vero e proprio corso di formazione per professionisti appassionati di letteratura per l’infanzia a cura di Paola Coda di “Bimbi Libri e Rock’n’Roll”.

«Trovare spazi ed energie per promuovere l’arte e la letteratura è un dovere primario delle Istituzioni. Crediamo molto in questa missione – ha affermato la Sindaca, Anna Gentili – con iniziative che avvicinano ai libri bimbi e ragazzi e, allo stesso tempo, sostengono chi lavora in questo straordinario mondo fatto di storie, colori e grandi spunti di formazione. Per questo va un grande ringraziamento alla Biblioteca che ha organizzato l’evento».

«Continuiamo a mettere le attività culturali al centro della nostra comunità – ha aggiunto la Vicesindaca, Carmen Zorani – e la Biblioteca continua
ad essere un prezioso motore. In questo caso sono stati due giorni davvero appassionanti per bimbi e ragazzi».