Elezioni Europee ed Amministrative 2024Elezioni Europee ed Amministrative 2024

Colleferro. “Overdose” di appuntamenti culturali lo scorso Sabato 13. Presentati tre libri e chiusura serale a teatro con Cristicchi

Nola Ferramenta outfitNola Ferramenta outfit

COLLEFERRO (Eledina Lorenzon)Un sabato ricco di incontri culturale ha caratterizzato il 13 Aprile a Colleferro con tre location speciali per la presentazione di altrettanti libri che hanno visto la partecipazione di tanto pubblico a riprova della passione per la lettura che anima la città.

Farmacia Comunale Colleferro ScaloFarmacia Comunale Colleferro Scalo

Il primo incontro c’è stato alla Biblioteca Comunale Riccardo Morandi che rappresenta senza dubbio il punto di riferimento per la vita culturale della città, protagonista la giovane scrittrice Benedetta Bianchi autrice di Adville, suo romanzo d’esordio, edito da bookabook (2023). Una presentazione che ha visto dialogare l’autrice con Emanuela Graziani e mettendo in risalto l’essenza di questo romanzo distopico, parola forse inusuale inventata per esprimere un’utopia al negativo. Infatti se l’utopia vuol descrivere un mondo perfetto ed ideale, la distopia ne contrappone uno indesiderabile e a volte terrificante. una lettura che ci porta a riflettere sul presente e sui rischi che ci riserva il futuro, sempre più tecnologico.
Ma niente paura, “è un romanzo che si legge in fretta”, anche se ci induce a riflettere sul presente e sui rischi che ci riserva il futuro, soprattutto in relazione all’Intelligenza artificiale…

“Adville, nome della città dall’ubicazione ignota, protagonista di leggende metropolitane sui social, dove i residenti avrebbero a disposizione qualsiasi lusso o servizio in cambio della cessione volontaria dei propri dati di gradimento verso ogni loro singolo consumo.
Se si viene selezionati, la clausola imprescindibile è soltanto una: rinunciare completamente alla propria vita precedente. Susan, ragazza inglese in attesa di un figlio dal suo ragazzo morto tragicamente in un incidente, si troverà di fronte a questa scelta inaspettata che cambierà definitivamente la sua vita.”
Adville è una storia di avventura, d’amore e di sentimenti, in un mondo dove troppo spesso, sommersi da una vita frenetica, non riusciamo a dare il giusto valore…. un libro da leggere per scoprire che in fondo in fondo non sempre una prospettiva allettante può essere solo un vantaggio! Insomma non è tutto oro quello che riluce!!!

Ecoerre-Poliambulatorio_SpecialisticoEcoerre-Poliambulatorio_Specialistico

Alla Libreria Catena, che proprio Venerdì 12 ha festeggiato i suoi primi 10 anni di attività, è stato protagonista il libro di Elena Scarfagna Rossi dal titolo “La Memoria: racconti dalla Valle del Sacco” edito da Porto Seguro Editore (2022).
Ha dialogato con l’autrice la prof.sssa Gisa Messina che con grande passione e professionalità ha evidenziato il merito di questo libro, frutto di un’appassionata ricerca dell’autrice che ha saputo raccogliere e dare voce, ma anche un volto, sentimenti e speranze, agli anziani dei paesi attorno alla città industriale di Colleferro.
Storie di vita vera, quotidiana che si sviluppa tra i grandi eventi storici della prima e seconda guerra mondiale mettendo in evidenza la trasformazione dall’economia agricola a quella industriale. Da Paliano, Valmontone, Colleferro, Segni, Montelanico, Gavignano, Gorga, Anagni, ecc. il libro offre uno spaccato della vita di pastori e contadini, artigiani, operai e casalinghe, affidandole alla carta stampata e quindi alla memoria, testimonianza di un’epoca dove la fatica ed il sacrificio scandivano i giorni. Come ha ben sottolineato la prof.ssa Messina, il libro non contiene solo storie, a volte divertenti ed a volte tristi, ma offre anche una raccolta di canti, filastrocche e favole tramandate di generazione in generazione.

L’ultimo incontro c’è stato alla Libreria Sangraal con il libro rivelazione di Roberto Di Sante dal titolo “Corri. Dall’inferno a Central Park” edito da Ultra Edizioni (2018), già alla sua seconda ristampa.
Ha dialogato con l’autore la giornalista Gianna De Santis: Un incontro davvero simpatico, grazie anche alla istrionica capacità dell’autore di interagire con il pubblico presente.
Un libro in parte autobiografico che narra la storia di un uomo che attraverso la corsa riesce ad uscire dal tunnel della depressione.
“Aldo Amedei è un giornalista di successo che ha perso tutto. Anche i sogni. Il passato è rimpianto, il presente è popolato da mostri e fantasmi, ma lui prova a seguire quel filo, quel folle desiderio che lo aveva tenuto in vita: correre la maratona di New York. Non sa nemmeno perché lo ha espresso, lui che prende la macchina anche per fare cento metri. Comincia a correre, come un evaso braccato dai suoi incubi. Cade, si rialza. Non molla e torna alla vita, alla passione, ai sogni”.
Il libro che ha avuto grande fortuna anche per il messaggio positivo che riesce a trasmettere: dalla depressione è possibile uscire facendo sì che da comparse si ritorni protagonista della propria vita, seguendo la scia di una passione, di un sogno impossibile.

E per chiudere in bellezza questo sabato fantastico, nel quale si avrebbe voluto avere il dono dell’ubiquità, appuntamento al Teatro Vittorio Veneto per lo spettacolo sold out “Paradiso. Dalle tenebre alla luce” di e con Simone Cristicchi, che ne ha curato anche la regia.
Uno spettacolo che ha emozionato il pubblico presente, tanti gli stimoli ed i punti di riflessione innescate. Partendo dalla cantica del Paradiso, Simone Cristicchi ed il co-autore Manfredi Rutelli, riescono a creare suggestioni nell’iniziale dialogo con Dante per poi iniziare a dialogare con il pubblico a cui Cristicchi rivolge pensieri e poesia.
Scarna la scenografia, una scrivania piana di libri, proiezioni magiche ed un bellissimo gioco di luci e grande mattatore Simone Cristicchi che sia nel recitato che nel cantato ha saputo ammaliare e coinvolgere il pubblico.

Colleferro sempre più città di cultura!!!