Rocca Priora. Record di partecipazione alla processione della Madonna della Neve: emozioni e stupore per la nevicata finale

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROCCA PRIORA (Anna Maria PesceLuciana Vinci –  La Madonna della Neve – Santa Maria ad Nives festeggiata in tutto il paese è tornata al Santuario sotto un cielo ricco e vivo di infiniti fiocchi bianchi in ricordo di un passato secolare, restato da sempre nell’animo e nella memoria della popolazione.

Ci ha fatto molto piacere vedere nel nostro centro la giornalista del Comune di Rocca Priora, e proprio al suo comunicato, illustrato anche da splendide foto, lasciamo il ricordo particolare di questa bellissima Festa, vissuta da tutto il paese, anche con i balli sulle strade principali e la visione dei bellissimi “giochi del Fuoco”: gli animatori erano veramente bravissimi: tutti gli spettatori anche seduti sulle scale della Chiesa, o in piedi li applaudivano fortemente!

Il ricordo e foto dal Comunicato stampa del Comune di Rocca Priora.

Record di partecipazione alla processione della Madonna della Neve: emozioni e stupore per la nevicata finale

Quattrocento anni e non sentirli: la nevicata d’agosto, a chiusura della Festa della Madonna della Neve, sabato sera, ha fatto il pieno di pubblico regalando ancora una volta grandi emozioni.

La tradizione centenaria si è rinnovata moltiplicando la devozione per l’amatissima Madonna ad Nives, tra lo stupore dei bambini che hanno accolto i fiocchi a braccia aperte sulle spalle dei genitori e di chi è accorso nel borgo più alto dei Castelli Romani per uno spettacolo davvero intenso.

«Siamo felici – dice la Sindaca Anna Gentili – di rinnovare questa grande devozione e di aprire il cuore della nostra comunità anche a chi viene da fuori per vivere insieme a noi le nostre tradizioni».

La festa, dopo quattro giorni di appuntamenti, si è chiusa nella serata di ieri in allegria con i “Green bus”, street food, artisti di strada e negozi aperti su via degli Olmi.