Frosinone. Cristian Marchesini di Supino muore a 38 anni schiacciato dal tir al quale stava sostituendo un pneumatico in un parcheggio lungo l’Asi

Nola FerramentaNola Ferramenta

FROSINONE – Sconcerto, dolore ed incredulità a Supino, paese in cui viveva il meccanico di 38 anni, Cristian Marchesini, che intorno alle ore 10 del mattino del 14 Gennaio è morto schiacciato da un tir Mercedes al quale stava sostituendo un pneumatico.

Siamo a Frosinone, a ridosso dello stradone Asi, in un parcheggio adiacente al supermercato Carrefour.
Sono le 10 del mattino, un autista ha il camion in panne a causa di una foratura.

Ad assisterlo giunge dalla non lontana officina Volvo, dove lavora, Cristian Marchesini, con l’officina mobile.

Durante le operazioni il pesante mezzo “scivola” dal crick, oppure è proprio il crick a cedere…
Troppo imprevedibilmente. Troppo rapidamente…
Marchesini è sotto il mezzo, che lo schiaccia contro l’asfalto, uccidendolo sul colpo.

Sul luogo del tragico incidente intervengono subito i sanitari del 118, ma per Cristian non c’è più nulla da fare…
Arrivano anche i Vigili del Fuoco, ormai solo per sollevare il mezzo pesante e liberare il corpo esanime dello sventurato.
C’è anche la Polizia Stradale, con gli agenti ora impegnati nella ricostruzione dell’accaduto per accertare la dinamica dell’incidente e le eventuali responsabilità.
Sul luogo sono intervenuti anche gli ispettori dello Spresal (Servizio prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro).

La Procura di Frosinone, con l’ausilio della PolStrada, ha aperto un fascicolo per “omicidio colposo”, per ora contro ignoti.
La salma di Cristian Marchesini è stata trasportata presso l’obitorio dell’Ospedale “Fabrizio Spaziani” di Frosinone dove verrà, probabilmente, sottoposta ad esame autoptico.