• Senza categoria

Rocca Priora. Echi di una bella ed apprezzata “Festa del Narciso” dedicata alle Olimpiadi 2016 [Foto]

Nola FerramentaNola Ferramenta

ROCCA PRIORA (RM) – È stata veramente bella e apprezzata la “77a Festa del Narciso”, tenuta a Rocca Priora, e dedicata al profumatissimo fiore bianco che cresce spontaneamente nella Valle Latina.

Tema dell’evento, organizzato, con successo, dai bravissimi giovani della Pro Loco: le “Olimpiadi 2016”, su cui si sono cimentati i dieci Rioni, ognuno dei quali ha rappresentato uno sport, servendosi dei bianchi narcisi, delle gialle ginestre e garofani colorati, per sopperire alla difficoltà di raccogliere i fiori, come vieta la Legge regionale del Lazio, unica in Italia.
La festa ha avuto il patrocinio e il contributo del Comune e dell’Assessorato alla Cultura, diretto dal vice sindaco, Federica Lavalle.

Molto successo ha arriso anche alle Mostre artistiche tenute alle “Fontanacce”: una Coppa è stata assegnata alle belle opere dei ragazzi del locale “Centro Vivere Insieme”, opera di alto livello sociale,che ospita, in contemporanea, un centro diurno e la Casa Famiglia di Via Olimpia.

Inoltre, al centro dell’addobbo floreale realizzato dall’Associazione “Dinamica” era stata allestita la Mostra dell’artista roccapriorese, Angelo Pucci, reduce dai successi riscossi nel corso della sua recente rassegna pittorica, tenuta nel periodo pasquale a Palazzo Savelli, e che, per l’occasione, ha dipinto, in grandi dimensioni, il Cristo di Rio de Janeiro, molto apprezzato dai visitatori.

I Rioni impegnati negli addobbi floreali del paese sono stati i seguenti: La Madonna della Neve, addobbata dagli “Amici del Galletto”, che ospita il bellissimo” Narciso” in bronzo, che si specchia nelle acque della Fontana, opera del grande scultore, Mario Benedetto Robazza, e di cui presto verrà inaugurato il Museo a Palazzo Giacci, La Madonnina, La Forma, Piazza Vittorio Emanuele, La Sergiata, San Rocco, Piazza Zingara, Piazza Garibaldi, Viale Regina Margherita e Narciso 2.0.
Dalle foto, realizzate anche con il drone, è possibile ammirare le bellissime composizioni floreali di tutti i Rioni che hanno illustrato i vari sport, compresa la realizzazione dello Stadio, in Piazza Vittorio Emanuele, e il grande Pallone innanzi al Castello Savelli, centro storico di Rocca Priora.

Molto gustata e apprezzata anche la gastronomia e il ballo a Largo Europa.
Il merito di questa riuscitissima Festa del Narciso è tutto dovuto non solo al grande impegno e lavoro svolto dal Direttivo della Pro Loco, costituito dalla presidente Sabrina De Paolis, dal vice presidente Luca Pucci, dalla segretaria Daniela Ruggeri, dalla cassiera Michela Tuccio ed altri dieci collaboratori , ma anche dalla preziosa attività, svolta da tutte le Associazioni e loro soci,coinvolti nella realizzazione degli artistici addobbi e anche da singoli cittadini.

Infine, ricordiamo che, anche l’Istituto Comprensivo “D. Cambellotti” ha partecipato alla Festa del Narciso con la partecipazione al Concorso Art.9 della Costituzione, con il progetto delle professoresse, Caterina Paone e Antonella Tallarico: “Il Narciso ieri e oggi a Rocca Priora”, realizzato dagli alunni della Sez. 1 A, che hanno anche ricevuto, dal nostro giornale “Cronache Cittadine”, piantine di Narcisi, messi a dimora nel giardino della Scuola, mentre uno stormo di “Colombi Viaggiatori Castellani”, liberati dal presidente della Sezione, Antonino De Nardis, si librava nel cielo come augurio di Pace per il mondo intero.

Luciana Vinci

 

Potrebbero interessarti anche...

Top