Valmontone. Sulla “scuola di serie B” “Enzo Gigli”, la candidata sindaco Angelucci si scusa per l’equivoco e precisa…

VALMONTONERiceviamo e pubblichiamo un comunicato della candidata sindaco Maria Grazia Angelucci in risposta alla lettera aperta inviataci dalla Scuola “Enzo Gigli” da noi pubblicata qui •>

«Alla cortese attenzione del personale docente e non, del Collegio docenti, del Consiglio d’istituto e delle Rappresentanze sindacali (Rsu) della Scuola Enzo Gigli di Valmontone.

In merito all’articolo apparso sul giornale online “Cronache Cittadine” sono sinceramente rammaricata dell’equivoco che si è creato su un passaggio dell’intervento dell’amico Antonio Borgia in occasione della presentazione della candidata Sindaco della lista SiAmo Valmontone.

La scuola Enzo Gigli è per Valmontone una risorsa importante così come tutti i plessi scolastici presenti nel nostro Comune e animata da questa convinzione ribadisco che è nostra volontà vedere i nostri istituti al massimo dell’efficienza e sempre in linea con i tempi, perché è qui che nascono competenze ed obiettivi.

Senza permetterci di entrare nel merito dell’offerta formativa, che non rientra nelle nostre specificità, è altresì nostra intenzione collaborare, per quanto di pertinenza di una amministrazione comunale, al raggiungimento di sempre maggiori traguardi, intervenendo con tutte le nostre possibilità ad incrementare e sviluppare una sempre maggiore collaborazione e garantire tutto il nostro appoggio al fine di eliminare le eventuali criticità che ci saranno segnalate.

Avremo a cuore tutto quello che interessa i nostri giovani studenti e ci adopereremo per rendere gli istituti scolastici e tutto il personale che ci lavora orgogliosi di appartenere a quella scuola che concorre alla Valmontone che verrà.

Resto convinta che la stagione dei veleni e delle contrapposizioni deve finire pertanto nello scusarmi di una frase che ha dato adito ad interpretazioni diverse Saluto cordialmente»

F.to Maria Grazia Angelucci

Potrebbero interessarti anche...

Top