• Senza categoria

Roma. Arancia in bocca e mossa di arti marziali per rapinare un turista. Tre giovanissimi egiziani arrestati dai Carabinieri [Video]

 

ROMAI Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro hanno arrestato tre cittadini egiziani, autori di una violenta rapina ai danni di un turista inglese, compiuta verso le 3 della scorsa notte, in via Vicenza, ripresa in un video di una telecamera di sicurezza di un hotel.

Tutti già con precedenti, i tre nordafricani, di età compresa tra i 18 e i 19 anni, unitamente ad un complice non ancora identificato, hanno atteso il ragazzo britannico che stava rientrando in hotel e con uno sgambetto lo fatto cadere a terra, per fortuna senza fargli battere la testa, gli hanno messo un’arancia in bocca per non farlo urlare, rischiando di soffocarlo.

In tre sopra di lui lo hanno immobilizzato e gli hanno portato via il portafogli e lo smartphone.
Solo un forte spavento per il turista e lievi contusioni.

Il portiere di notte di un hotel si è accorto di quanto accadeva ed ha dato l’allarme. Poco dopo una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro, in una via limitrofa ha assistito ad un tentativo analogo di rapina di uno smartphone ai danni di un altro straniero e sono immediatamente intervenuti per bloccare tre dei 4 rapinatori.

Il 10 Ottobre scorso agli stessi Carabinieri arrestarono un cittadino peruviano ed un cittadino ghanese resisi autori di un violento pestaggio, in via Gaeta angolo piazza dei Cinquecento, ai danni di un cittadino tunisino che per l’esplosione di entrambi i bulbi oculari, causata dai calci e pugni presi, ha perso la vista.

[AGGIORNAMENTO 02/11/2016]

Arrestato anche il quarto componente della banda

ROMA – I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro hanno arrestato il quarto componente della banda di cittadini egiziani, autori di una violenta rapina ai danni di un turista inglese, compiuta verso le 3 dello scorso 30 ottobre, in via Vicenza, ripresa in un video di una telecamera di sicurezza di un hotel. Il ragazzo britannico stava rientrando in hotel quando, con uno sgambetto, lo ha fatto cadere a terra, per fortuna senza fargli battere la testa, gli hanno messo un’arancia in bocca per non farlo urlare, rischiando di soffocarlo. Lo hanno immobilizzato e gli hanno portato via il portafogli e lo smartphone.

Anch’egli cittadino egiziano appena diciottenne e con precedenti, come gli altri tre complici già arrestati, era sfuggito alla cattura la notte stessa della rapina. I Carabinieri lo hanno ininterrottamente ricercato, quale quarto e ultimo corresponsabile della violenta rapina, e lo hanno scovato all’interno dei giardini Einaudi, in largo di Villa Peretti, angola piazza dei Cinquecento, sottoponendolo a fermo di PG. Alla vista dei militari il nordafricano ha opposto una violenta resistenza allo scopo di tentare di guadagnare la fuga, causando ai militari operanti lievi contusioni.

Con lui, sempre all’interno degli stessi giardini, i Carabinieri hanno fermato anche un altro cittadino egiziano di 18 anni che con i quattro autori della rapina al cittadino inglese in via Vicenza avrebbe compiuto un’ulteriore rapina verificatasi lo scorso 28 ottobre, verso le ore 2, in piazza dei Cinquecento, ai danni di un turista ungherese che passeggiava con la fidanzata.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Top