20120702 • CRONACA

Le attività di controllo del territorio dei
Carabinieri del Com. Prov.le di Frosinone

 

COMPAGNIA DI ALATRI

In Alatri, i militari della locale Stazione, nel corso di predisposto servizio per il controllo del territorio deferivano in stato di libertà per “deturpamento ed imbrattamento delle cose altrui commesso in centro storico” un minore del luogo. Lo stesso, veniva sorpreso in quel centro storico mentre imbrattava le “mura ciclopiche” mediante l’utilizzo di bombolette di vernice spray. Le bombolette utilizzate venivano sottoposte a sequestro. 
 
COMPAGNIA DI ANAGNI

Decorsa notte, in Anagni, i militari del NORM della locale Compagnia, nell’ambito di specifici servizi di controllo del territorio, deferivano in stato di libertà per “ubriachezza” un 31enne ed un 39enne, entrambi del luogo. Gli stessi, venivano sorpresi dai militari operanti all’interno di un noto locale della città in evidente stato di ubriachezza. Nella circostanza, uno dei due declinava le generalità false e, scoperto, veniva altresì denunciato per “false dichiarazioni sull’identità personale”.
 
In Anagni, i militari della locale Stazione, al termine di una delicata e complessa attività info-investigativa, deferivano in stato di libertà un 18enne ed un 22enne, entrambi di nazionalità rumena residenti in quel centro poiché ritenuti responsabili di “tentato furto aggravato in concorso”.
I predetti, durante la decorsa notte, dopo aver danneggiato una telecamera di sorveglianza, tentavano di perpetrare un furto in danno dell’Oratorio “San Paolo” e, scoperti da alcuni residenti che davano l’allarme, si davano a precipitosa fuga recidendo la rete metallica di recinzione.
 
In Paliano, i militari della locale Stazione, nel corso di predisposto servizio per il controllo del territorio, denunciavano in stato di libertà per “guida in stato di ebbrezza” due giovani automobilisti rimasti coinvolti in un sinistro stradale poiché, a seguito di accertamento etilometrico, venivano trovati con un tasso alcolemico superiore a quello consentito dalla legge.
 
COMPAGNIA DI CASSINO
   
In Cassino, i militari del NORM della locale Compagnia, nel corso di predisposti servizi per il controllo del territorio, intercettavano e controllavano un 31enne di Militello in Val Catania (CT), già censito. Lo stesso, veniva bloccato mentre si aggirava con fare sospetto in prossimità di locali attività commerciali e, pertanto, proposto per l’irrogazione del F.V.O..
 
In Sant’Elia Fiumerapido, i militari della locale Stazione, traevano in arresto nella flagranza di reato per “fuga dopo incidente con danni a persone e omissione di soccorso e guida in stato di ebbrezza” un 61enne del luogo.
Lo stesso, mentre era alla guida della propria autovettura, dopo aver investito un pedone, ometteva di soccorrerlo e si dava a precipitosa fuga. Le immediate indagini permettevano di identificare l’investitore che, poco dopo, veniva bloccato dai militari operanti mentre si trovava a piedi in quella via IV Novembre circondato da un gruppo di cittadini intenzionati a linciarlo. Contemporaneamente, in quella via Roma, ignoti incendiavano l’autovettura investitrice, le cui fiamme venivano domate dai Vigili del Fuoco del distaccamento di Cassino.
Il prevenuto, sottoposto ad esame alcolemico, veniva trovato con un tasso superiore a quello consentito.
Il pedone, prontamente soccorso e trasportato presso l’0spedale civile di Casino, riportava lesioni giudicate guaribili in gg. 7 s.s.. L’autovettura è stata sottoposta a sequestro.     
L’arrestato, ad espletate formalità diu rito, su disposizione dell’A.G. veniva ristretto in regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione.    

COMPAGNIA DI FROSINONE
 
Decorsa notte, in Frosinone, i militari del NORM della Compagnia di Frosinone, unitamente a quelli della locale Stazione, segnalavano alla Prefettura di Frosinone, ai sensi dell’art.75 del DPR 309/90 5 giovani, trovati rispettivamente in possesso di gr.1 di hashish, gr.2 di hashish, gr.0,20 di  hashish, gr.0,20 di  hashish e gr.0,08 di cocaina. La sostanza stupefacente veniva  sottoposta a sequestro.
 
In Frosinone, i militari della locale Stazione, collaborati da quelli della Stazione di Ceccano, al termine di attività info-investigativa denunciavano in stato di libertà per “furto aggravato” un 36enne di Ceccano. Lo stesso, a conclusione di attività info-investigativa, che consentiva di raccogliere inconfutabili elementi di colpevolezza a suo carico, veniva ritenuto responsabile di due diversi furti consumati in danno di una società di “distributori automatici di bevande” installati all’interno degli ospedali di Frosinone e  Ceccano, dai quali venivano asportate rispettivamente le somme di Euro 150,00 e 300,00 in monete di vario taglio. 

share