Palestrina. Approvate in Consiglio le due mozioni presentate dal M5s per migliorare la gestione dell’Ecocentro e la raccolta nella frazione di Carchitti Valvarino

PALESTRINARiceviamo e pubblichiamo dal portavoce e consigliere comunale del Movimento 5 Stelle di Palestrina, Andrea Saladino.

«Offrire servizi sempre più di qualità ai cittadini di Palestrina, un impegno del M5s
Approvate in Consiglio le due mozioni presentate dal M5s per migliorare la gestione dell’Ecocentro di Palestrina e il servizio di raccolta nella frazione di Carchitti Valvarino.
Lunedì 2 Luglio il M5s ha presentato e discusso in Consiglio due mozioni per rendere più efficiente l’attività di raccolta differenziata dei rifiuti.

La prima mozione è stata presentata dopo aver verificato che, contrariamente a quanto indicato nel regolamento e negli opuscoli informativi distribuiti dal Comune, l’Ecocentro non ritira effettivamente tutti i materiali (ad esempio Toner per stampanti, vernici e solventi) e che gli orari di apertura alla cittadinanza rendono difficoltoso l’accesso al servizio da parte di molti cittadini (ad es. i pendolari che per lavoro escono presto la mattina e rientrano in orari serali).

Questo penalizza i buoni risultati già ottenuti e, più in generale, una corretta gestione dei rifiuti a Palestrina. Abbiamo chiesto al Comune un impegno ad avviare un tavolo di lavoro per riesaminare il regolamento dell’Ecocentro e di applicare forme di ampia consultazione e confronto sul tema con la comunità cittadina per rimuovere le criticità ed adeguare il servizio alle reali esigenze dei cittadini.

La seconda mozione chiede di istituire periodicamente giornate dedicate alla raccolta ingombranti ed altri rifiuti urbani nella frazione di Carchitti Valvarino, con l’installazione di uno “scarrabile” nelle principali piazze del paese. Questo in considerazione del fatto che gli abitanti della frazione di Carchitti e Valvarino devono percorrere una lunga tratta per raggiungere l’Ecocentro, tenendo conto anche del disagio vissuto dagli anziani e dai cittadini privi di autovettura. La proposta è così di buon senso che il Comune sta già passando alla fase operativa.

Nell’ottica di rendere sempre più utile il servizio abbiamo anche chiesto di innalzare da 8 a 12 i giorni di predisposizione dello scarrabile e di prevedere anche la raccolta degli elettrodomestici, ottenendo l’impegno dell’Assessore all’Ambiente Mattogno a verificarne la possibilità con la soc. Ambiente s.p.a.

Le due mozioni sono state presentate, discusse e approvate all’unanimità dal Consiglio Comunale, e l’esito ci rende fiduciosi nella loro pronta esecuzione che porterà al miglioramento effettivo di questo fondamentale servizio».

F.to  Andrea Saladino, Consigliere e Portavoce del M5s di Palestrina

Potrebbero interessarti anche...

Top