• Senza categoria

Ostia. Appena rientrata dal lavoro con il figlio più piccolo lui le rompe la faccia… Arrestato 41enne per lesioni e maltrattamenti

Violenza tra le mura domestiche

OSTIA (RM) – Allarmati dalle grida della donna e dei figli, i vicini hanno chiamato il “113” per l’ennesima lite di una coppia di cittadini stranieri.

Una discussione si è trasformata, in pochi minuti, prima in una lite e quindi in una vera e propria aggressione del marito nei confronti della moglie.

Rientrata dal lavoro insieme al figlio più piccolo, la donna è stata affrontata dal consorte che con violenza l’ha colpita al viso con due pugni. E’ quindi rovinata in terra sbattendo la testa, procurandosi delle fratture ed una vistosa ferita al capo.

Quando gli agenti sono arrivati in via Cristoforo Colombo all’altezza di Tor dè Cenci, i figli minori erano chiusi in una stanza dall’interno e la madre si era nascosta in giardino.
P.D. 41enne, non si è mostrato pentito delle sue azioni ed ha cercato di giustificare il suo gesto riferendo con freddezza agli agenti del Commissariato Lido, diretto dal dr. Antonio Franco, che non sopportava più che la moglie rientrasse a casa ubriaca.

La violenza era stata spesso protagonista nelle liti coniugali dei due stranieri ma la moglie, per evitare che i figli perdessero la figura paterna, ha spiegato agli agenti di aver sempre evitato di denunciare i maltrattamenti e le botte ricevute.
Per i colpi ricevuti nella circostanza la donna, medicata presso l’Ospedale Grassi di Ostia, ha riportato numerose fratture maxillo-facciali. L’uomo, accompagnato negli uffici del Commissariato, è stato arrestato per rispondere di lesioni gravi e maltrattamenti in famiglia.

L’arresto è stato convalidato con divieto di avvicinamento alla casa familiare.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top