Ospedale di Colleferro. Il caso di malasanità Ilaria Humber si conclude con la condanna di quattro medici fino a tre anni

COLLEFERRORiceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa dell’Ass. Codici a proposito del caso di malasanità Ilaria Humber.

«Nuovo capitolo nel caso di malasanità Ilaria Humber, che è stato affrontato oggi, 11 Giugno, in Tribunale.

Il Giudice ha stabilito una pena fino a tre anni nei confronti di ​quattro medici, tra i principali imputati riconosciuti colpevoli.

Si tratta dei medici responsabili del caso Humber.

La vicenda di una giovanissima ragazza che era stata ricoverata all’ospedale di Colleferro nel 2012, di rientro da una gita scolastica, negli ultimi anni è stata al centro di uno scandalo giudiziario; la ragazza aveva perso la vita restando vittima di cure mediche non corrette.

Una battaglia per il riconoscimento dei colpevoli a cui sono andati incontro i parenti della vittima che, affiancati dall’Associazione a tutela dei diritti dei cittadini Codici, hanno cercato di ottenere giustizia e portato il caso di malasanità in Tribunale. L’Associazione Codici e la famiglia non hanno mai creduto alla versione dei medici, che avrebbero motivato il decesso adducendo la causa ad una malformazione congenita.

A processo sono finiti 11 indagati tra medici e paramedici, denunciati per omicidio colposo e falso in atto pubblico.

«Come Associazione a difesa del diritto alla salute dei cittadini – ha dichiarato il Segretario Nazionale di Codici, l’Avv. Ivano Giacomelli – ci battiamo affinché la giustizia faccia luce sui numerosi casi di malasanità, perchè vicende come questa si concludano con la condanna dei principali responsabili».

Per segnalazioni di casi di malasanità, non esitate a contattarci attraverso i nostri canali e le nostre Campagne: “Indignamoci”, “Riprendiamoci la salute” e “Piaghe da decubito”. Potete inoltre chiamare al seguente numero: 06.5571996 o recarvi allo sportello di Via G. Belluzzo 1, 00149 Roma, oltre che alle nostre sedi territoriali».

F.to Associazione Codici

Potrebbero interessarti anche...

Top