Nel filo della memoria dal Giardino delle Rose alla Mostra su Anne Frank. Lodevole iniziativa presso l’Istituto Comprensivo Colleferro 1 [FotoeVideo]

 

COLLEFERRO (RM) – Si è tenuta Giovedi 20 Aprile nel Giardino delle Rose presso la Scuola dell’Infanzia G.P.D. dell’Istituto Comprensivo Colleferro 1, la commemorazione della barbara uccisione dei venti bambini di Bullenhuser Damm.
Il Giardino è stato inaugurato lo scorso anno alla presenza di Andra e Tatiana Bucci, cugine dell’unica vittima italiana, il piccolo Sergio De Simone.
Presente il Sindaco Pierluigi Sanna, l’Assessore all’Istruzione Sara Zangrilli, la Dirigente Scolastica d.ssa Antonella Romani e la Presidente A.N.P.I. Prof.ssa Amalia Perfetti.

Dopo un minuto di silenzio scandito dalle note di una dolce melodia suonata dagli alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado ad Indirizzo Musicale Leonardo da Vinci, l’intervento della d.ssa Romani ha ricordato l’episodio di cui furono sfortunati protagonisti i venti bambini.
Internati nel campo di Auschwitz-Birkenau, i loro destini si incrociano nella terribile selezione operata dal dottor Josef Mengele: l’angelo della morte che ha bisogno di 10 maschi e 10 femmine da sottoporre a terribili esperimenti.
“Chi vuole vedere la mamma faccia un passo avanti” è la frase pronunciata per convincere i bambini a fare un passo avanti e i bambini si fecero avanti nella speranza di ritrovare il calore dell’abbraccio della mamma. Si fidano e piombano nell’inferno: mesi di dolori, febbri ed interventi chirurgici alle ghiandole linfatiche, fino al triste epilogo. È importante ricordare, affinché tragedie come quelle vissute non abbiano più a ripetersi.

Il Sindaco Pierluigi Sanna ha evidenziato come «troppo spesso la ferocia umana ha contraddistinto la storia del secolo passato» e ha poi proseguito ricordando come «ancora oggi ai bordi del Mediterraneo, di questa nostra Europa pacifica succedono fatti simili a quelli che gli Italiani hanno vissuto nella seconda guerra mondiale».
È necessario riflettere ed operare per costruire un futuro di pace e, rivolgendosi agli studenti, ha evidenziato come essi abbiano nella scuola, un ottimo luogo dove crescere come cittadini.

La Prof.ssa Amalia Perfetti ha poi letto i nomi dei venti bambini, vittime innocenti di una crudeltà cieca, uccisi negli scantinati di una scuola di Amburgo la notte del 20 Aprile del 1945, e venti sono stati i bianchi palloncini lasciati volare liberi nel cielo azzurro.
Poi ogni bambino ha deposto, come è consuetudine nella religione ebraica, un sassolino insieme ad un foglietto colorato con una frase sul piccolo muro eretto nel Giardino delle Rose, così da farlo diventare un arcobaleno di colori ed un messaggio di speranza per un mondo migliore.

A seguire presso la Scuola Media Leonardo da Vinci è stata inaugurata la Mostra dedicata ad Anne Frank, anche lei vittima dell’orrore nazifascista e che tutti ricordiamo per le struggenti pagine del suo diario.

La mostra itinerante “Io sono Anne Frank”, allestita nell’atrio della Scuola, è stata realizzata dall’Associazione “Un ponte per Anne Frank”, istituita nel 2014. Attraverso la storia di Anne Frank e la sua positività, l’Associazione intende “incoraggiare le persone a lottare per un mondo migliore, analizzando le conseguenze causate dalla discriminazione, dai pregiudizi e dall’indifferenza, atteggiamenti che riscontriamo ancora oggi in numerosi casi”.

Dopo la lettura di un messaggio di Federica Pannocchia, scrittrice e Presidente dell’Ass. “Un Ponte per Anne Frank”, e di Paolo di Paolo che incontrerà i ragazzi nel corso della mostra, l’Assessore Sara Zangrilli ha proceduto al taglio del nastro.

La Prof.ssa Amalia Perfetti, promotrice dell’evento, ha ringraziato la Dirigente Scolatica per la disponibilità e gli insegnanti Rita Cioccoloni, Francesco Coluzzi, Manuela Falcucci e Alessandra Paisano per la preziosa collaborazione e agli studenti per la straordinaria attiva partecipazione.

La mostra, di grande impatto emotivo, sarà visitabile fino al 12 Maggio, dal lunedì al venerdì con orario 9-13, è gradita la prenotazione.
Ad accompagnare i visitatori saranno gli studenti delle classi II B e II I, protagonisti del Progetto, che li ha visti impegnati nella lettura del diario di Anne Frank, e nell’approfondimento della sua vita e della Seconda Guerra Mondiale.

Eledina Lorenzon

Civico 90 - Colleferro - Via Carpinetana Sud 90

 

Potrebbero interessarti anche...

Top