Inaugurata presso la Villa Comunale del capoluogo la IV Biennale di Arte contemporanea di Anagni e Frosinone. Opere esposte anche nella sede della Provincia

FROSINONE (Eledina Lorenzon) – Inaugurata nel pomeriggio di Martedi 3 Aprile, presso la Villa Comunale di Frosinone, la IV edizione della “Biennale d’Arte Contemporanea di Anagni e Frosinone”, inserita nella manifestazione “L’Arte visiva contemporanea 2018”, organizzata dal Comune, patrocinata dalla Regione Lazio e dalla Provincia di Frosinone.

Come di consueto oltre alla Villa Comunale di Frosinone, parte delle opere selezionate dal Direttore Artistico – Prof. Alfio Borghese sono esposte anche presso la Sala Esposizioni della Provincia di Frosinone, inaugurazione il 4 Aprile e nella Sala della Ragione di Anagni, inaugurazione il 5 Aprile.

Tre fantastiche locations per accogliere più di cento opere di artisti, sia nazionali che internazionali, espressione di specifiche tecniche quali: Pittura, Scultura ed Installazione, Arte fotografica, Video Arte ed Animazione ed Arte virtuale, una sezione è dedicata agli alunni delle Scuole d’Arte ed Accademie. Previsto un premio acquisto “Città di Frosinone” di Euro Mille, inoltre per ogni sezione verrà assegnato un premio consistente in mostre collettive e personali in prestigiose sale espositive ed in California. Tutte le opere saranno poi pubblicate nel Catalogo della Mostra.

Presenti all’inaugurazione con il Curatore della Mostra e Direttore Artistico Prof. Alfio Borghese, il Sindaco Nicola Ottaviani, l’Ass. alla Cultura Valentina Sementilli ed Adriana Russo, figlia dell’artista Mario a cui la città di Frosinone dedicò nel maggio 2016 una mostra antologica intitolata “L’Arte di Mario Russo”.
Sono in esposizione alla Biennale due opere del maestro Russo dal titolo “Fellini Fellini” del 1986 e “Adriana” del 1994.

Nel corso dell’introduzione alla Mostra nella Sala Conferenze, il Prof. Borghese ha rimarcato l’importanza dell’evento finalizzata alla promozione e valorizzazione di artisti nazionali, internazionali e della Ciociaria.
L’Ass. Sementilli ha salutato il numeroso pubblico presente ed espresso il ringraziamento dell’Amministrazione tutta al Curatore per l’impegno e la passione che pone in questa manifestazione, evento culturale di grande valenza, sia dal punto di vista artistico che sociale, e che evidenzia come la cultura debba sempre piu’ costituire un patrimonio condiviso, da coltivare e promuovere con ogni mezzo e che possa essere accessibile a tutti.
Il Sindaco Nicola Ottaviani ha espresso la sua soddisfazione per l’accoglienza calorosa del pubblico ed ha visitato con grande interesse le opere esposte congratulandosi con gli artisti presenti .

In questa edizione della Biennale anche la musica diventa protagonista con una serie di concerti scelti dalla Direttrice Artistica M° Katia Sacchetti.

Primo appuntamento musicale affidato al M° Stefano Spallotta che ha proposto, nel corso della presentazione, una serie di brani per chitarra di di J.S. Bach-Prelude BWV 998, C.Regondi Introduction e Caprice 23, Castelnuovo Tedesco-CapriccioDiabolico, F. Tarega-Recuerdos de la Alhambra. Una vera emozione ammirare opere splendide tra le sale accoglienti della Villa Comunale inondati dalle note di fantastici brani musicali. Nella presentazione presso la Sala della Ragione ad Anagni, il M° Spallotta si è invece esibito con due giovani chitarristi Sara Masi e Lorenzo Lombardi, allievi del Liceo Musicale Bragaglia di Frosinone, dove è docente dal 2016.

La Biennale rimarrà aperta al pubblico fino al 30 Aprile.

Potrebbero interessarti anche...

Top