I Sindaci della Valle del Sacco e dei Monti lepini: «La Giunta capitolina e Ama parlano due lingue diverse. La prima dice che vuole chiudere gli inceneritori, la seconda l’esatto opposto…»

COLLEFERROI Sindaci della Valle del Sacco e dei Monti Lepini, all’indomani della diffusione della notizia riguardante la volontà espressa da Ama di riattivare gli inceneritori, intervengono affermando quanto segue.

«Dopo mesi di impegno politico ed amministrativo, impiegati a trovare strade alternative al revamping degli inceneritori di Colle Sughero, è inaccettabile che chi ha fatto di queste battaglie un cavallo di battaglia cambi continuamente idea in questo modo.

La Regione ed i Comuni del territorio hanno raggiunto piena sintonia sul superamento della presenza degli inceneritori a Colleferro.
Occorre che anche Roma Capitale, tramite la sua controllata Ama, faccia chiarezza.

Continuare con questo cambio continuo di vedute crea preoccupazione tra la popolazione e non dà le prospettive che tutti vorremmo al territorio.

La nostra posizione resta ferma e la nostra contrarietà al revamping degli inceneritori continueremo a manifestarla in ogni sede con progetti ed idee virtuose ed alternative, come il Consorzio Minerva.

Domani pomeriggio, Mercoledì 8 Agosto, ci riuniremo tutti assieme: sindaci del consorzio e non, sindaci della Valle del Sacco tra Roma e Frosinone per programmare azioni pratiche contro questa ipotesi capitolina che non possiamo accettare!

F.to I Sindaci della Valle del Sacco e dei Monti Lepini

 

Potrebbero interessarti anche...

Top