Grande successo per l’VIII Edizione del Premio Letterario “Caffè Corretto” Città di Cave svoltasi nel Chiostro di San Carlo

 

CAVE  (Eledina Lorenzon) – Lo scorso Sabato 30 Giugno, nella splendida cornice del Chiostro di San Carlo a Cave, si è svolta la serata di premiazione dell’8^ Edizione del Premio Letterario Caffè Corretto Città di Cave.

Il premio, nato nel 2011, grazie all’impegno un gruppo di persone costituitesi in Associazione con lo scopo di potenziare e promuovere nel territorio la passione per i libri, è articolato nelle sezioni “testi editi” di narrativa pubblicati nel corso dell’anno e “racconti inediti”, un premio è riservato al “miglior allievo” del corso di Scrittura Creativa Omero.

Nell’atmosfera magica del chiostro del XVIII sec., la Presidente Claudia Manni ha accolto il numerosissimo pubblico, ringraziando a nome di tutti gli associati l’Amministrazione Comunale, l Sindaco Angelo Lupi, l’Assessore alla cultura Silvia Mancini, gli sponsor tra cui Cogim di Franco Grillini e Banca CentroLazio, il giornalista Oliviero Stella, la Scuola Omero Stella per il Corso di Scrittura che si svolge ormai da vari anni nei locali messi a disposizione dalla Eos srl e a quanti, volontariamente, collaborano per la riuscita della manifestazione.
Il Sindaco di Cave ha manifestato il suo ringraziamento a Caffè Corretto per il lavoro fatto per raggiungere un così grande risultato, evidenziando altresì il grande valore dell’associanismo che per la città rappresenta sicuramente un valore aggiunto.

Dopo un primo intervento musicale del quintetto Blue Ensemble diretti dal M° ManlioPolletta, proclamazione del vincitore di Scuola Creativa Omero assegnato a Elvira Alfonsi, autrice del monologo “Io non so parlare d’amore”, pezzo di elevata bravura compositiva, ma soprattutto intenso e struggente, come è riportato nelle motivazioni. Ha premiato il M° Enrico Valenzi.

È stata poi la volta della classifica del Racconto inedito.
Cinque i racconti selezionati da una giuria composta dai membri del Direttivo dell’Associazione sui trenta arrivati da tutta Italia, nati dall’incipit che l’autrice Simona Baldelli, vincitrice della passata edizione, ha ideato.
I racconti sono stati poi sottoposti al giudizio del giornalista Oliviero La Stella che ha decretato la terna vincente ed esattamente: Primo Classificato “Le tasche piene di niente” di Margherita Anselmi, Secondo “Zucchero d’Orzo” di Caterina Rita ed al terzo posto “L’Organetto in sol maggiore” di Carlo Testani.

Emozione alle stelle per la proclamazione del vincitore di questa ottava edizione del Premio, decretato da una giuria popolare formata da 75 componenti, dopo una prima selezione di sette libri tra quelli più letti a cura della Commissione Libri.

I libri in concorso erano: “Il mare dove non si tocca” di Fabio Genovesi, “Il contrario delle lucertole” di Erika Bianchi, “Il maestro” di Francesco Carofiglio, “Nel dirsi addio” di Marcello Fois, “La nostalgia degli altri” di Federica Manzon, “Da che mondo è mondo” di Paolo Morelli e “E’ giusto obbedire alla notte di Matteo
Il libro vincitore del Premio Caffè Corretto – Città di Cave 2018, è stato “Il mare dove non si tocca” di Fabio Genovesi edito da Mondadori.

L’autore, nato a Forte dei Marmi, Lucca nel1974, è stato intervistato da Simona Mangiapelo ed ha espresso tutta la sua vocazione ironica, donando al pubblico una presentazione davvero spassosa, con momenti di grande ilarità, ma anche di grande commozione, analizzando i tanti personaggi strampalati e spesso surreali che si incontrano nella sua opera. Personaggi che ti restano nel cuore per la loro ingenuità e simpatia, e nei quali ogni lettore può “riconoscere qualcosa che ci appartiene profondamente”.

Il romanzo narra la storia, fortemente autobiografica, come ha ben tenuto a sottolineare l’autore, di “Fabio, un bambino di sei anni, due genitori ed una decina di nonni. Sì, perché è l’unico bimbo della Famiglia Mancini, e i tanti fratelli del suo vero nonno, uomini impetuosi e pericolosamente eccentrici, se lo contendono per trascinarlo nelle loro mille imprese, tra caccia, pesca ed altre attività assai poco fanciullesche. Così Fabio cresce senza frequentare i suoi coetanei, ed il suo primo giorno di scuola sarò per lui un concentrato di sorprese sconvolgenti”.
Ha consegnato il premio l’Assessore alla Cultura Silvia Mancini.

Tutto i premi donati sono stati realizzati dagli studenti del Liceo Artistico Matisse di Cave, con cui l’Associazione Caffè Corretto interagisce da sempre, ben coordinati dal Prof. Sergio Camilloni.

Una serata davvero magica tra letteratura e spettacolo con le coreografie realizzate da Danzamica di Laura Apostoli e Susanna Sebastiani, con le musiche appositamente composte per l’occasione dal M° Manlio Polletta ed eseguite dai Blue Ensemble, da lui diretti.

Poi come è tradizione il numeroso pubblico ha brindato con gli autori partecipanti ed i componenti l’Associazione, gustando le delizie dolci e salate della Pasticceria Maggi e con l’arrivederci all’edizione 2019.

 

Fime-shop Fime-shop Fime-shop Fime-shop

Potrebbero interessarti anche...

Top