Contro la proposta di Ama di riattivare gli inceneritori, un “flash mob” con documento unitario sottoscritto dai Sindaci della Valle del Sacco, dei Monti Lepini e Prenestini

COLLEFERROÈ accaduto nella mattinata di oggi, 11 Agosto, al Quartiere Scalo di Colleferro, nell’area antistante la Chiesa di S. Gioacchino.

«I Sindaci, riuniti in forma simbolica nel quartiere di Colleferro Scalo, protestano contro la proposta di Ama, società del Comune di Roma, di riattivare gli inceneritori di Colle Sughero.

I Sindaci giudicano l’incenerimento una modalità di smaltimento dei rifiuti ormai inaccettabile, in generale e nello specifico nella Valle del Sacco, una terra che ha già pagato un prezzo troppo alto dal punto di vista ambientale.

Chiediamo alla Sindaca Raggi, nostra collega, di fare chiarezza e definire una volta per tutte la posizione di Ama in merito alla quota posseduta dalla partecipata romana inerente l’impianto di incenerimento di Colleferro.

Occorre affrontare, nel rispetto del territorio e dei suoi Sindaci, il tema della riconversione dell’impianto superando una volta per tutte gli steccati politici.

Alla Regione Lazio e Roma Capitale chiediamo di aprire un tavolo di confronto che coinvolga il territorio per determinare la scelta migliore da adottare per riconvertire l’impianto.

Le progettualità messe in campo dai Sindaci del nuovo gestore Minerva vanno proprio nella direzione del superamento del modello discarica-inceneritori, costituendo una valida alternativa recuperando i rifiuti prodotti dai cittadini nel modo più pulito esistente al mondo».

F.to I Sindaci di Colleferro, Valmontone, Segni, San Vito, Olevano Romano, Gorga, Carpineto Romano, Capranica, Artena, Labico, Piglio, Paliano, Serrone, Genazzano

 

Potrebbero interessarti anche...

Top