Colleferro. “Settimana di diffusione della Cultura Scientifica e Tecnologica”. Un bilancio finale con il Dirigente Prof. Alberto Rocchi

Colleferro-Itis-Settimana-Scienza-Tecnologia-00

(click per ingrandire)

COLLEFERRO (RM) – Si è conclusa con un grande successo la Settimana di diffusione della Cultura Scientifica e Tecnologica svolta presso l’Itis “S. Cannizzaro” di Colleferro dal 18 al 23 Aprile.

Abbiamo chiesto al Dirigente dell’istituto, il prof. Alberto Rocchi, di fare un bilancio della manifestazione.

«Il bilancio finale, per essere stata la prima edizione – ha dichiarato Rocchi – è più che positivo.
Abbiamo assistito ad un susseguirsi di interessanti e coinvolgenti conferenze: il Dna sulla scena del crimine, le analisi chimiche nei processi investigativi, l’Astronomia, l’Astrofisica, Einstein e la sua Relatività, gli acceleratori di particelle, la gestione dei rifiuti, i rifugi di Colleferro, l’esoscheletro e l’autovettura elettrica, le scienze comportamentali, satelliti artificiali e, naturalmente, il lanciatore spaziale Vega fiore all’occhiello della nostra Colleferro….»

Anche gli appuntamenti serali sembrano essere stati molto seguiti.

«Durante gli spettacoli serali abbiamo avuto il piacere di dilettarci nell’ascolto delle splendide voci del Collegium Musicum Signinum, di divertirci con la musica del coro e del gruppo musicale della nostra scuola, di assistere alla presentazione del libro “Non c’è abbastanza Fernet per digerire la vita” di Francesco De Gregorio…».

Qualche considerazione sull’evento in generale?

«L’evento si è rivelato di grande impatto didattico e sociale; ha visto la scuola allearsi con i diversi agenti del territorio volgendo verso la piena realizzazione della propria “mission” e costituendo, allo stesso tempo, occasione di orientamento per gli studenti, in grado di influenzare le loro scelte future di studio e di lavoro attraverso il contatto diretto con le realtà industriali del territorio e con le università, anzi, ci si augura possa aver rappresentato elemento propulsivo per lo sviluppo di nuove iniziative a livello scientifico e imprenditoriale.
Una settimana intensa e impegnativa, sicuramente piena di ricchezza: la ricchezza scientifica, tecnologica e culturale del nostro territorio e del nostro paese».

L’organizzazione ha coinvolto anche gli studenti…

«Encomiabile lo sforzo effettuato dai ragazzi dell’Istituto Tecnico – ha tenuto a sottolineare il Dirigente scolastico – che hanno organizzato in maniera autonoma il servizio di accoglienza e quello relativo alla documentazione fotografica e video dell’evento formando, tra l’altro, un gruppo molto amalgamato e pronto per affrontare nel futuro nuove sfide ancor più intriganti ed impegnative.
Anche l’incontro di Sabato 23 Aprile in cui appunto gli studenti hanno raccontato “a modo loro” la settimana appena trascorsa dimostrando un grande senso di appartenenza alla scuola, ha riscontrato un grande consenso da parte dei genitori intervenuti.
Ma anche il personale docente, i collaboratori, i tecnici hanno fornito il loro grande contributo e hanno fatto sì che tutto ciò fosse possibile dimostrando che quando tutti si dedicano allo stesso obiettivo si raggiungono risultati eccellenti.
Vorrei cogliere l’occasione per ringraziare i relatori, le associazioni, le industrie che hanno accettato di intervenire, dando prova di grande professionalità e competenza».  

C’è da augurarsi di poter ripetere l’iniziativa nei prossimi anni, e far sì che l’evento possa divenire un appuntamento fisso tra le numerose ed encomiabili iniziative di carattere culturale che animano il nostro territorio.

Qui, il nostro servizio sull’inaugurazione dell’evento •>

 

Potrebbero interessarti anche...

Top