Colleferro. Sei consiglieri comunali uscenti propongono Emanuele Girolami candidato Sindaco

COLLEFERRO (RM) – Riceviamo e pubblichiamo una nota congiunta inviata dai consiglieri Maurizio Del Brusco, Mario Del Prete, Aldo Giuliani, Claudio Gessi, Rocco Sofi e Antonio Rossi.

Emanuele Girolami

«Chiediamo all’amico Emanuele Girolami la disponibilità a guidare, accettando di candidarsi a Sindaco, una vasta coalizione per governare Colleferro» dichiarano in una nota congiunta i consiglieri Maurizio Del Brusco, Mario Del Prete, Aldo Giuliani, Claudio Gessi, Rocco Sofi e Antonio Rossi che con le loro dimissioni hanno determinato lo scioglimento del Consiglio Comunale.

«La città ha necessità di avere quale riferimento una figura di grande esperienza e capacità che in questi anni ha svolto un’efficace opposizione al sistema di potere che ha arrecato gravi danni alla cittadinanza. Per il bene della nostra comunità è ora indispensabile mettere insieme le energie migliori di Colleferro, senza fermarsi di fronte gli angusti steccati della politica partitica e delle segreterie, unendo quindi tutti i liberi cittadini, le associazioni e i comitati di quartiere per un cambio di rotta.

Riconosciamo all’amico Emanuele Girolami di essersi impegnato e speso lealmente in questi anni in consiglio comunale per migliorare la qualità della vita della nostra popolazione in molteplici battaglie in campo ambientale, per la riduzione degli agenti inquinanti e per assicurare l’acqua potabile. Fautore di un’occupazione ecocompatibile, ha contrastato coraggiosamente le numerose varianti al piano regolatore a favore del solito gruppo imprenditoriale vicino all’amministrazione. Ha ripetutamente denunciato pratiche di assunzioni clientelari, senza alcun concorso nelle aziende municipalizzate quale, in particolar modo, la Farmacia Comunale che è stata svenduta per ripianare i debiti accumulati dalla disastrosa amministrazione Cacciotti che tutti noi abbiamo condannato e mandato a casa con la nostra sfiducia. Così come ha denunciato gli sperperi di denaro pubblico, in inutili incarichi e consulenze, per il progetto Sloi che secondo i programmi traditi dalle amministrazioni Moffa e Cacciotti dovevano dare occupazione ad oltre 1700 lavoratori, ma che, in realtà, si è trasformato in un banale e fallimentare piano artigianale.

Crediamo che Girolami sia in grado di unire i moderati del centrosinistra, ma anche di ottenere consensi dagli elettori che negli anni passati hanno votato per il centrodestra, ora delusi dall’ordinaria amministrazione di Cacciotti.

Riteniamo – continua la nota – che poco importa quale sia il candidato a Sindaco che uscirà dalle primarie dalla sinistra colleferrina. Noi proponiamo un progetto alternativo di governo della città che parta dal basso. Abbiamo bisogno di uomini e donne che siano svincolati dalle segreterie romane dei partiti. Capaci di rispettare gli impegni.
La nostra è una coalizione aperta a tutte le forze che abbiamo a cuore i problemi ambientali e dell’occupazione che ci affliggono. Vogliamo un piano regolatore urbanistico di sviluppo della città in grado di far ripartire l’economia. Un nuovo piano del traffico che migliori la nostra qualità della vita e rilanci il commercio ormai morente. Un grande parco del Castello che sia un polmone verde e luogo d’incontro della nostra comunità, senza però alcuna speculazione edilizia. La riapertura di via Romana che decongestioni il traffico. La realizzazione di un polo universitario che porti a Colleferro giovani e professori con importanti ricadute sociali ed economiche collegate a questo progetto. E’ necessario difendere il nostro Ospedale. E’ fondamentale avere un Sindaco capace di relazionarsi con le industrie a schiena dritta.
Noi abbiamo bisogno di un uomo che non ha mai vissuto di politica, ma del proprio lavoro e professione. Soprattutto non sia un burattino in mano ai soliti “signorotti” della politica locale. Una persona che è stato in grado di guidare l’opposizione e di coordinare la sfiducia a Cacciotti, riconsegnando la città agli elettori.
Siamo sicuri che Emanuele Girolami sia la persona giusta per questo ambizioso progetto di cambiamento».

 

Potrebbero interessarti anche...

Top