Colleferro. Incontro degli alunni della scuola media “Leonardo Da Vinci” con la scrittrice Maria Grazia Distefano, autrice del libro “Via Vita”

COLLEFERRO (Eledina Lorenzon) – Gli studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado-Leonardo da Vinci dell’I.C. Colleferro 1, classi 2^ A-B-C-F-G-H e 3^ F e G, accompagnati dalle Prof.sse Verde Iolanda, Cirella Gloria, Proia Gigliola, Bono Lara, Antonelli Alessia, Colagiacomo Patrizia e Messina Gisa, hanno gremito la Sala Konver nella mattinata di Venerdì 27 Aprile per incontrare la scrittrice Maria Grazia Distefano, autrice del libro “Via Vita” – Algra Editore, alla sua seconda edizioni con l’arricchimento di schede per una lettura guidata e proposte di lavoro per una maggiore comprensione del testo ed elementi di scrittura creativa.

L’incontro nasce nell’ambito di iniziative di promozione alla lettura per far capire agli studenti la sua importanza quale arricchimento non soltanto dal punto vista culturale e lessicale, ma strumento di crescita personale, civile e sociale. Il libro, letto dai giovani studenti è stato accolto con grande entusiasmo, prova ne sono i tanti elaborati realizzati prendendo spunto dai racconti che hanno tappezzato la Sala.
E proprio un disegno realizzato in occasione della sua precedente visita del Marzo 2016, donatole dallo studente Lorenzo Farina, è stato scelto per la copertina della seconda edizione del libro.

Dopo i saluti ed i ringraziamenti della Dirigente Scolastica D.ssa Antonella Romani per la disponibilità della scrittrice, ha preso la parola la Prof.ssa Gisa Messina per i introdurre le tematiche che il libro affronta nei dodici racconti che lo compongono ed i personaggi protagonisti.

Nel suo libro Maria Grazia Distefano ha saputo trovare la giusta ricetta per porre sotto i riflettori della vita sentimenti e stati d’animo importanti ed attuali quale l’amore, il coraggio, la disperazione e la paura.

Le vicende narrate prendono spunto dalla vita di tutti i giorni ed affrontano storie e vicende diverse, invitando il lettore a guardare le cose sotto diverse angolazioni, diverse prospettive, senza dare nulla per scontato.

Lorenzo è il protagonista che unisce le varie storie nel suo percorso tra strade che dovrà necessariamente percorrere per raggiungere la meta, a lui ancora sconosciuta. Ogni via , dai nomi insoliti, lo porta a conoscere vicende, personaggi e condizioni umane con le quali si è costretti a confrontarsi nel corso della vita, ma che aiutano a crescere e maturare. Attraverso le esperienze dei vari personaggi, trova la forza di superare le paure, le debolezze, riscoprendo in sé la determinazione ad andare oltre ed affrontare la vita.

La scrittrice, pedagogista clinica che vive ed opera a Catania, ha saputo creare un clima di intensa emozione e partecipazione tra i ragazzi. Nel suo intervento ha espresso tutta la sua grande passione per la scrittura, sottolineando come già da piccola amasse scrivere storie magiche e fantastiche. Per diventare scrittori ,ha poi aggiunto non basta la passione, occorre dedicare molto tempo alla lettura, seguire i corsi di scrittura creativa per riuscire ad organizzare e dirottare l’immaginazione, che certo non deve mancare!

Poi spazio alle moltissime domande che gli studenti hanno preparato dopo la lettura del libro in classe a cui Maria Grazia Distefano ha risposto con grande disponibilità.

Nel pomeriggio presso la Libreria C&C Catena di Colleferro la scrittrice ha invece tenuto un salotto letterario dedicato alla scrittura creativa, affrontando le tematiche dei suoi due libri: “Via Vita” e “Ne parliamo quando torni”, ha moderato Gisa Messina.

È stato un incontro, molto apprezzato dal numerosissimo pubblico presente, non solo atto analizzare le storie ed i personaggi protagonisti dei due libri, ma soprattutto per avvicinarsi alle dinamiche e agli “ingredienti” da adottare per diventare buoni scrittori.
La necessità di un autore di far vivere al lettore, nella maniera più fluida ed intensa possibile, la storia narrata, equilibrando i vari punti di vista dei personaggi che debbono sempre restare coerenti nel carattere e nelle azioni dalla prima all’ultima pagina e, cosa di primaria importanza, permettere a chi legge di vivere attraverso i dialoghi e, le descrizioni, le scene nelle quali le vicende si sviluppano.

In questo “Maggio dei libri”, campagna nazionale di valorizzazione della lettura come elemento di crescita personale e collettiva, promossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, che ci accingiamo a festeggiare ci auguriamo che sempre più i giovani si avvicini alla lettura attuando lo slogan scelto quest’anno: “VO(g)LIAMO LEGGERE”.
Buona lettura a tutti.

Potrebbero interessarti anche...

Top