Colleferro. Grandissimo successo per il saggio di fine anno della Scuola Media musicale “Leonardo Da Vinci” [FotoeVideo]


Stagione Teatrale 2017-2018 - Teatro “Vittorio Veneto” - Comune di Colleferro

COLLEFERRO (RM) – Il mese di Giugno è contraddistinto, oltre che dalla chiusura delle scuole e quindi dall’inizio delle tanto attese vacanze, anche dalla presentazione dei saggi di fine anno sia delle scuole che delle associazioni che vogliono condividere con la cittadinanza il lavoro e l’impegno profuso.

Lo scorso Mercoledì 7 Giugno, presso il Teatro Vittorio Veneto di Colleferro le classi di strumento della Scuola Secondaria di 1° Grado “Leonardo da Vinci” ad indirizzo musicale hanno presentato il loro saggio, quest’anno articolato in due parti: la prima strumentale, mentre la seconda ha voluto essere un racconto in musica dedicata all’Opera La Traviata di Giuseppe Verdi.

Erano presenti il Sindaco Pierluigi Sanna, la Dirigente Scolastica Antonella Romani, i docenti della Scuola Secondaria di 1° Grado “Leonardo da Vinci”, gli studenti, e tantissimo pubblico che ha riempito sia la platea che la galleria.

“Opificio

 

I docenti di strumento Annarita Massotti – Piano, Raffaella Paolone – violino, Paola Nunnari – Violoncello e Maria Consiglia – Clarinetto, hanno diretto i bravissimi allievi che hanno regalato al numerosissimo pubblico presente pagine di musica immortali del nostro patrimonio classico e moderno.

 

Grandi applausi anche per la “piccola orchestra del riciclo” che ha visto l’esibizione degli allievi, coordinati dai docenti Massimiliano Fiocco e Marcello Sinibaldi, utilizzando strumenti musicali fabbricati con materiali di recupero.
Il progetto, partito all’inizio dell’anno scolastico, ha impegnato gli studenti prima nell’imparare a costruire gli strumenti ricercando materiali poveri, naturali e di recupero e poi – sviluppando fantasia, curiosità e tanto impegno – sono riusciti a creare un sound decisamente innovativo. Unico vero strumento ammesso il clarinetto.

 

Tra la prima e la seconda parte, la Dirigente Scolastica e l’Avv. Angelo Perfumo hanno consegnato, come consuetudine ormai da diversi lustri, un “Premio” in memoria del papà dell’avvocato ex Dirigente del Centro Studi Bpd (leggi di più qui •>), agli alunni più meritevoli dell’anno scolastico 2015/2016 che sono risultati essere: Sara Di Manno e Aimen Nemmaoi, entrambi promossi con la votazione di “10”.

 

La seconda parte dello spettacolo ha visto i giovani studenti, preparati e coordinati dalle insegnanti Mirella Palmerini e Serena Sacco, esibirsi in un racconto musicale sulle vicende di Violetta, sfortunata protagonista della Traviata di Giuseppe Verdi. Applauditissimo il coro nel celebre brano delle “Zingarelle e mattadori”.
Recitazione in costume e musica, un perfetto mix per avvicinare i giovani all’opera, amatissima nel mondo, meno forse proprio nel Paese che più di tutti ha contribuito a farla conoscere ed apprezzare.

 

Una grande festa della musica e della cultura che testimonia la vivacità e la diversità delle tante attività che le scuole del nostro territorio offrono agli studenti, non solo didattica, ma la possibilità di sperimentare forme d’arte, esperienze di lettura confrontandosi anche con autori di grande rilevanza, attività dedicate al sociale e tanto altro ancora per una scuola sempre più aperta verso il mondo e verso il futuro.

Eledina Lorenzon

 


Borsa di Studio “Domenico Perfumo”

Le ragioni del Premio si collegano alla vitale esigenza di Colleferro, quale Comune di Fondazione, di conservare la tradizione culturale promotrice dello sviluppo sociale di questa moderna città e di alimentarla al tempo stesso attraverso le nuove giovanili generazioni.

In tale contesto assume rilievo la figura del dr. Domenico Perfumo che, assunto appena laureato in chimica il 2/12/1925 dalla Azienda Bpd, vi ha protratto il suo impegno sino al termine per anzianità del rapporto di lavoro: durante il quale – sulla spiccata dedizione alla ricerca industriale – ha elaborato la impostazione degli impianti produttivi del reparto esplosivi con la qualifica di dirigente di tale settore, ha realizzato – a seguito di numerosi scritti di elevata qualità scientifica – brevetti di rilevante importanza nel campo dei propellenti solidi, registrati a titolo d’autore morale presso il Ministero competente, ha gestito per anni la funzione di Capo del Centro Studi Esplosivi e ha conseguito la Stella al Merito del Lavoro consegnata dal Capo dello Stato On. Giuseppe Saragat il primo maggio 1968 in Roma.
Non si può non sottolineare infine l’accredito riconosciuto al dr. Domenico Perfumo per la sua personale propensione alla collaborazione e alla solidarietà nell’ambito di tutti i livelli sociali ed il fatto della perdita per ragioni di lavoro della maggior parte dell’udito.

Il Premio rappresentato dalla Borsa di Studio si inserisce di conseguenza coerentemente nell’ambito delle più ampie finalità di formazione della conoscenza sopra indicate in quanto è stato assegnato dalla Scuola Media Leonardo Da Vinci nella persona della Dirigente dell’Istituto Comprensivo Colleferro 1, la della dott.ssa Antonella Romani, agli alunni Sara Di Manno e Aymen Nemmaoui per meriti di particolare rilievo culturale quanto mai utili ed essenziali nella attuale lamentata emergenziale crisi epocale.

Appaiono di conseguenza concreti i presupposti di un adeguato riconoscimento alla famiglia Perfumo che dal 1978, come ora tramite il figlio avv. Angelo Perfumo, non è mai venuta meno ogni anno alla elargizione di questa borsa di studio.

“Ri…Belli

Potrebbero interessarti anche...

Top