Colleferro. Con la piantumazione del primo albero, aperto ufficialmente il cantiere per il Parco logistico di Vailog allo Slim. Ospiterà i capannoni di Amazon e Leroy Merlin

COLLEFERROÈ stato simbolicamente piantato, nella tarda mattinata di ieri, 9 Maggio, il «primo albero» che apre ufficialmente i lavori del cantiere Vailog nell’area Slim del Comune di Colleferro, l’area nella quale verranno realizzati i capannoni di distribuzione logistica di Amazon e Leroy Merlin.

La superficie interessata è vasta 170mila mq all’interno della quale verranno realizzati dei capannoni, con i rispettivi parcheggi per camion e auto.
Per quanto riguarda la sostenibilità ambientale, parte dell’energia necessaria ad alimentare i capannoni sarà attinta da pannelli fotovoltaici; saranno resi disponibili punti di ricarica per auto elettriche e verrà effettuato un intervento di rimboschimento di 15 ettari nell’area verde compresa tra il polo logistico ed il Parco Naturale “La Selva” di Paliano.
Il complesso sarà realizzato dalla società Vailog con un investimento di 150mln di euro nei prossimi 18/24 mesi ed offrirà occupazione a circa mille persone oltreché linfa e vitalità al settore economico e occupazionale del territorio.

Alla cerimonia hanno preso parte il Senatore Bruno Astorre, il Deputato Claudio Mancini, il Vice Presidente della Regione Lazio Daniele Leodori, l’Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lazio Gian Paolo Manzella, S.E. Rev.ma Mons. Vincenzo Apicella Vescovo della Diocesi Velletri-Segni, la Consigliera regionale del Lazio Eleonora Mattia, il Consigliere metropolitano Mario Cacciotti, i Sindaci e/o loro rappresentanti dei Comuni limitrofi, i Dirigenti Scolastici del Polo Liceale “Marconi’ Prof. Antonio Sapone, dell’Ipia Prof.ssa Patrizia Fiaschetti e numerosi Assessori e Consiglieri comunali del circondario.
Rappresentate anche tutte le forze dell’ordine locali con il Cap. Ettore Pagnano, Comandante la Compagnia Carabinieri Colleferro, il Cap. Ivan Cesare Comandante la Compagnia Guardia di Finanza di Colleferro, l’Isp. Sup Massimo Bruni in rappresentanza del Commissariato di P.S. della Polizia di Stato di Colleferro, oltreché rappresentanti dei Vigili del Fuoco, del Corpo Forestale e della Polizia Locale.

Vailog è una società – della britannica Segro Group Company – di sviluppo immobiliare e di investimento, specializzata in logistica, che opera in Italia, Francia e Paesi Bassi.
Nel settore dello sviluppo immobiliare industriale, l’azienda risulta essere prima in Italia con un fatturato medio di 70 milioni di euro nel periodo 2009-2014 e con oltre 800mln di euro investiti in Italia dal 2015 ad oggi.

Il suo fondatore ed amministratore delegato, l’imprenditore franco-olandese Eric Véron, lo abbiamo conosciuto nello scorso mese di febbraio, in occasione della presentazione del suo libro “Ho scelto l’Italia, contro-appunti di un imprenditore europeo” che ha avuto luogo presso l’aula consiliare di Colleferro [qui l’articolo •>].

Ed è stato proprio il General Manager di Vailog, Eric Véron, ad accogliere gli invitati alla cerimonia di piantumazione del primo albero (un ulivo) del polo logistico che verrà realizzato nei prossimi 18/24 mesi allo Slim.

«Si tratta – ha affermato Véron, dopo il saluto agli intervenuti – di un parco logistico di nuova generazione vasto 170mila mq, per 150mln di euro di investimento nei prossimi 24 mesi, e tutto questo darà lavoro a più di mille persone.
Abbiamo scelto Colleferro per la disponibilità di lotti industriali di grandi dimensioni, per la posizione strategica, con l’autostrada A1, e la vicinanza a Roma. Ma abbiamo scelto Colleferro anche per la qualità dei partner. Quando facciamo questo genere di investimenti non lavoriamo “su” un territorio ma “con” un territorio.
Ed a Colleferro abbiamo trovato un’Amministrazione comunale entusiasta, capace e competente guidata da un Sindaco giovane, Pierluigi Sanna, che insieme a tutta l’Amministrazione ci aiuta a gestire la complessità di questo progetto.
In fase di realizzazione diamo sempre la preferenza alle imprese locali. E qui abbiamo trovato tante competenze locali con le quali avremo certamente il piacere di lavorare.
Non chiediamo nulla all’Amministrazione pubblica. Chiediamo semplicemente che ognuno faccia la sua parte. Noi costruiamo, investiamo molti capitali, e chiediamo semplicemente al pubblico che si occupi delle strade, del trasporto pubblico, della formazione… per poi accompagnare lo sviluppo del territorio. In questo modo riusciremo a portare nei prossimi 10, 20, 30 anni valore aggiunto ed un progetto di successo per tutti in questa comunità…».
(Di seguito in video l’intero intervento).

 

L’Assessore regionale Gian Paolo Manzella ha affermato che «questo intervento a Colleferro conferma le grandi potenzialità che la nostra regione ha di attrarre investimenti esteri di qualità, perché attraverso questi passa la crescita culturale del nostro tessuto imprenditoriale. È la conferma che abbiamo tutte le carte in regola nel futuro per fare un bel salto di qualità in avanti…».
(Di seguito in video l’intero intervento).

 

«Siamo emozionati – ha esordito il Sindaco Pierluigi Sanna -e non è una cosa banale. Non ci ha colpito soltanto “una novità”. In questi mesi di trattativa noi abbiamo ritrovato noi stessi. La novità, un qualcosa che ti cambia la vita è un qualcosa di importante, ma ritrovare se stessi quando si è persi è invece ancora più piacevole. Siamo una città che è sempre stata operaia… Nel tempo ci siamo un po’ persi. Ebbene oggi riaffermiamo di essere una città operaia, una città che è disposta a produrre. Siamo essenzialmente, come colleferrini, una città del lavoro. Un lavoro che cambia. Non esiste più la Colleferro della chimica, delle ciminiere, dei fusti tossici… La logistica è uno dei settori più sostenibili rispetto alle tipologie industriali alle quali siamo stati abituati.
Dopo 10, 20 anni di crisi torneranno su questa valle migliaia di posti di lavoro che saranno a disposizione della crescita di tutte le nostre comunità…».
(Di seguito in video l’intero intervento).

 

Dopo gli interventi istituzionali è stata la volta di S.E. Rev.ma Mons. Vincenzo Apicella che ha benedetto la pianta di ulivo e simbolicamente l’intero cantiere ed i lavoratori che vi opereranno.
(Di seguito il video relativo).

 

Dopo la messa a dimora della pianta d’ulivo (foto), abbiamo raccolto alcune dichiarazioni dell’amministratore delegato di Vailog, Eric Véron – assolutamente “abbottonato” riguardo alle aziende che andranno ad operare nei capannoni – e del Sindaco Pierluigi Sanna al quale, tra le altre domande è stata posta anche quella relativa ad una strumentalizzazione politica dell’evento e delle fasi che porteranno alla realizzazione dei capannoni.
(Di seguito i video relativi alle loro affermazioni)

L’AD di Vailog Eric Véron

 

Il Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna

 

 

(Fotoservizi a cura di Eledina Lorenzon)

Potrebbero interessarti anche...

Top