Colleferro Città della Cultura Lazio 2018. È stato un grande successo lo spettacolo in cuffia “Ascesa e caduta della città di Mahagonny”

COLLEFERRO (Eledina Lorenzon) – È risultato essere interessante ed originale il progetto di “teatro in cuffia” proposto dall’Associazione Teatro Mobile e realizzato con il contributo della Regione Lazio nell’ambito dei suoi interventi per la conoscenza, il recupero e la valorizzazione delle città di fondazione del Novecento, nei Comuni di Colleferro, Sabaudia, Latina e Pontinia.

La presentazione dell’evento ha avuto luogo nell’Aula Consiliare del Comune di Colleferro il giorno 8 Giugno alla presenza del Sindaco Pierluigi Sanna e con interventi degli Arch. Luca Calselli – vincitore del Bando Città della Cultura Regione Lazio 2018 per le città di Colleferro, Artena, Labico, Paliano e Valmontone e Bianca Coggi autrice del libro “Colleferro città del Novecento”.

Ad illustrare il progetto teatrale Antonella Gargano, Docente della Facoltà di Lettere e Filosofia, Dipartimento di Studi europei, americani e Interculturali dell’Università La Sapienza di Roma e l’attore Riccardo Frattolillo, utilizzando un automezzo modulare di piccole dimensioni che aprendosi, in pochi minuti, diventa un palcoscenico completamente e modernamente attrezzato per spettacoli di teatro, musica ed altro ancora.
Un nuovo carro di Tespi, così venivano chiamati i teatri mobili realizzati attraverso strutture lignee coperte, utilizzati dai comici del teatro nomade popolare italiano per il loro teatro di strada, a partire dal tardo Ottocento.

Nel pomeriggio di Sabato 9 Giugno, presente il Sindaco, ha avuto inizio l’evento presso il Museo Archeologico del Territorio Toleriense, recentemente inaugurato, per una visita guidata, a cura del Direttore Luttazzi alla scoperta del nostro territorio, per ammirare i tanti reperti in esposizione e soprattutto la ricostruzione dell’Elephas antiquus, un elefante di quasi un milione di anni fa.

Poi il lungo corteo ha raggiunto a piedi, con l’ascolto in cuffia di notizie e musica, i Rifugi di Via S. Bibiana per una accurata visita in questi che rappresentarono, per oltre un anno durante la seconda guerra mondiale, un sicuro rifugio dai bombardamenti aerei. Ad attendere i tanti visitatori ed illustrare la vita all’interno dei rifugi il Dott. Franco Leone. Poi sempre a piedi visita dei centro città.

In serata, sotto un cielo stellato, appuntamento con lo spettacolo teatrale, rigorosamente in cuffia, un’insolita occasione di visita-visione-ascolto, poi il carro è stato aperto mostrando il palcoscenico e l’opera ha avuto inizio!
Per l’occasione è stata rappresentata “Ascesa e caduta della città di Mahagonny” di Bertolt Brecht e Kurt Weill che racconta le vicende di una società dominata dal denaro, dalla prostituzione e dallo sfruttamento, anticipando i problemi ed i vizi del mondo moderno.
Gli uomini vi giungono nella speranza di trovare amore,divertimento, alcool e sesso, ma scopriranno come Mahagonny sia una città trappola capace solo di renderli schiavi.

Una narrazione itinerante da Piazza Italia alla Chiesa di Santa Barbara e al Mercato coperto, percorrendo la città e mettendo in scena lo spazio urbano ed architettonico, il pubblico avvolto perfettamente nell’atmosfera sonora dello spettacolo, muovendosi liberamente all’aperto, immergendosi, grazie all’uso delle cuffie, nel suono della musica e delle parole per un’esperienza sensoriale di grande impatto emotivo.

Tanti gli applausi del pubblico per un’esperienza teatrale davvero originale, per la regia di Marcello Cava, adattamento di Pina Catanzariti, con: Antonella Gargano, Raffaele Gangale, Vito Favata, Nicola Boccardi, Riccardo Frattolillo, Greta Fabiani, Letizia Russo, Anna Dall’Olio, Alessia Giglio, Sara Celestini. Musiche dal vivo di Tiziana Lo Conte, tecnico del suono Paolo Franco.

Potrebbero interessarti anche...

Top