Colleferro. Cerimonia di intitolazione dei giardini pubblici del Murillo alla memoria del sindacalista Mario Rosciani

COLLEFERRONella mattinata di oggi, 27 Dicembre, a Colleferro ha avuto luogo l’intitolazione dei giardini pubblici del Murillo al sindacalista Mario Rosciani.

L’Amministrazione comunale, dopo Viale Sandro Pertini, Largo Enrico Berlinguer e Largo Tina Anselmi – aree rotabili nuove, inaugurate ed intitolate lo scorso 17 Novembre – torna ad intervenire sulla toponomastica dedicando i giardini del Murillo, ubicati tra Via Enrico Toti, Corso Turati e Via Achille Grandi (vedi foto area) al Sindacalista e uomo politico Mario Rosciani.

Tale intitolazione, decisa dall’Amministrazione comunale – insieme ad altre, tra le quali quelle suelencate – con deliberazione di Giunta n. 165 dell’11 Ottobre scorso, trova motivazione nella medesima delibera.
«Di Mario Rosciani ricordiamo il suo grande contributo alle battaglie sindacali iniziato con quelle in difesa dei suoi compagni di lavoro alla Snia di Colleferro e continuato con le lotte dei metalmeccanici durante Ia riscossa degli anni ’60‑’70.
Nel 1964 fino al primi anni ’70, infatti, diventa segretario della Fiom della provincia di Roma e dirige le grandi lotte della riscossa sindacale nelle fabbriche della sua regione che culmineranno nel contratto vittorioso delI’autunno caldo. Dal 1970 inizia il sue lavoro alla Fiom Nazionale e poi alla Flm, portando un contributo insostituibile alla costruzione di una cultura unitaria della contrattazione sindacale, di una cultura dei diritti dei lavoratori che mancava ancora, ad una organizzazione sindacale che fino a quel momento si era basata sulla sola difesa improvvisata degli interessi dei lavoratori che non era mai riuscita a formare una cultura propositiva del mondo del lavoro.
Dopo la metà degli anni ’80 continuerà come pensionato a dare il suo contributo alla politica contrattuale della Fiom.
Il suo impegno si tradusse in una forte attenzione ai problemi concreti della condizione operaia affrontati con una ricerca meticolosa di soluzioni molto concrete e realizzabili derivate dalla sua memoria di operaio, di membro di commissione interna capace di leggere una busta paga o il testo di on contratto scritto spesso con un linguaggio deliberatamente oscuro e dietro il quale spesso si nascondevano inganni o contraddizioni che Mario riusciva a trasformare nella possibilità di conquistare nuovi spazi, in un aumento della retribuzione o nella lotta per affermare ed esercitare diritti negati».

Questa mattina alla cerimonia di intitolazione erano presenti rappresentanti dell’Anpi, della Cgil, della Chiesa Valdese, della Polizia Locale con la dirigente d.ssa Antonella Pacella, il Presidente del Comitato di Quartiere Angelo Vari, i congiunti di Mario Rosciani, la moglie, la figlia, i nipoti, il Consigliere comunale Luigi Moratti, il Sindaco Pierluigi Sanna e l’Ass. Umberto Zeppa che ha aperto la cerimonia ricordando la figura di Mario Rosciani, uomo politico e sindacalista, con parole di elogio nei confronti del suo operato e del rapporto personale che nel tempo aveva instaurato con lui e con la sua famiglia.
(nel video di seguito l’intervento dell’Ass. Zeppa).

 

Dopo l’assessore è intervenuta Mirca Rosciani – figlia di Mario – apprezzata Direttrice d’orchestra di livello internazionale recentemente insignita del Premio Colleferro per lo Sviluppo [•>]. La Rosciani ha voluto ringraziare l’Amministrazione comunale ed il Sindaco per «questo importante riconoscimento all’onestà di mio padre…».
(nel video di seguito l’intervento completo di Mirca Rosciani).

 

Prima di scoprire la targa di intitolazione dei giardini, è intervenuto anche il Sindaco Pierluigi Sanna il quale aveva annunciato la cerimonia con una frase di Ugo Foscolo: «“Sol chi non lascia eredità d’affetti | Poca gioia ha dell’urna”. In questi tempi bui, unica luce liberatrice per noi è la vita, presa ad esempio, dei giusti come Mario». Sanna è tornato su quella frase e, facendo riferimento all’importanza della toponomastica l’ha individuata anche come esempio da produrre alle nuove generazioni…
(nel video di seguito l’intervento completo del Sindaco Sanna).

 

Il video dello scoprimento della Targa di intitolazione

 

 

(servizio fotografico a cura di Eledina Lorenzon)

 

Potrebbero interessarti anche...

Top