Colleferro. Bomba d’acqua sulla città e sull’intera Valle del Sacco. Diverse le aree allagate. La conta dei danni e tra poco si replica…

 

COLLEFERROÈ stata una vera e propria “bomba d’acqua” quella che si è abbattuta su Colleferro nelle prime ore del pomeriggio di ieri, 3 Agosto. L’intera Valle del Sacco è stata per un paio d’ore sotto il fuoco incrociato di fulmini e pioggia che hanno causato diversi danni.

In particolare a Colleferro le zone a rischio hanno confermato le proprie criticità. Corso Garibaldi in prossimità di Piazzale Matteotti, Via Vicinale Bracchi in prossimità della rotatoria incrocio con Via dei Pioppi, Largo Biagio della Rosa sotto Viale America e soprattutto in via Fontana dell’Oste dove l’allagamento all’altezza della rotatoria con Via Oriana Fallaci, ha provocato l’intervento dei Vigili del Fuoco impegnati a facilitare il deflusso dell’acqua piovana che ha completamente allagato l’area. Oltre alla sede stradale allagati anche due negozi, un capannone, i pozzi di Acea, e la torretta-centralina dell’Enel.

Sul posto per gestire l’emergenza sono intervenuti anche la Polizia Locale ed i Carabinieri.
Anche il sindaco Sanna ha raggiunto l’area per rendersi conto dal vivo della situazione.

Nell’area allagata di Via Fontana dell’Oste è rimasta bloccata con l’auto anche una donna, tornata a Colleferro per preparare quanto necessario al papà, appena deceduto in un ospedale romano.
I Carabinieri hanno prestato alla donna tutto l’aiuto necessario per portare a termine il suo proposito.

Diverse sono state le chiamate ai Vigili del Fuoco per segnalare allagamenti in diverse aree della città.
Ed effettivamente sono state numerose le attività commerciali e di servizi che si sono trovate a fare i conti con diversi centimetri di acqua piovana nelle parti più basse dei propri locali.
È altissima la probabilità che tra pochi minuti si replichino le condizioni meteo di ieri, come in questo momento sta accadendo in Sardegna, nelle zone interne della Calabria e sul Gargano.

Si invitano i cittadini a prendere tutte le precauzioni del caso.

 

Potrebbero interessarti anche...

Top