Celebrata anche a Colleferro, con “Libera”, la “XXI Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie” [Foto]

COLLEFERRO (RM) – Si è svolta nella mattinata di oggi, 21 Marzo, in Piazza Italia a Colleferro, la manifestazione “XXI Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”, patrocinata dal Comune di Colleferro ed organizzata dal Presidio locale di Libera intitolato ad “Angelo Vassallo”, in contemporanea con associazioni analoghe in tutta Italia. 

Libera-manifesto-630Alla manifestazione, per il cui svolgimento è stata disposta la chiusura al traffico di Piazza Italia, hanno partecipato numerosi studenti e cittadini di Colleferro e non solo, oltreché i Comuni del circondario, presenti alla manifestazione con Sindaci o loro rappresentanti (Gavignano, Montelanico, Gorga, Carpineto Romano, Artena, Segni, Valmontone, Paliano, Piglio, Serrone, oltre alla XVIII Comunità Montana del Monti Lepini). Presenti anche le Forze dell’Ordine con la Polizia di Stato, i Carabinieri, la Guardia di Finanza e la Polizia Locale.

Nel suo intervento il Sindaco Pier Luigi Sanna ha ringraziato Libera ed in particolare il locale Presidio “Angelo Vassallo”, che ha organizzato la manifestazione a Colleferro. Nei confronti dell’associazione, Sanna ha avuto parole di apprezzamento per l’iniziativa in particolare, ma anche e soprattutto per l’attività svolta tutto l’anno dai suoi volontari, richiamando le parole del Presidente del Senato Grasso il quale, con riferimento alla istituzione della Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, ha espresso l’auspicio che questo impegno non ci sia solo in una giornata come oggi, ma per 365 giorni all’anno.

Sanna ha fatto suo il saluto di Don Luigi Ciotti «Un cambiamento etico, sociale, culturale è necessario per spezzare alla radice fenomeni mafiosi e ogni forma d’ingiustizia, illegalità e malaffare».
Per poi aggiungere ancora: «La Costituzione all’art. 54 afferma che “i cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempiere con disciplina ed onore” donandoci, oltre ad una forte responsabilità personale un sebnso ed un significato alto della parola “onore”, non certo quello spesse volte proprio la criminalità organizzata gli ha conferito parlando dei cosiddetti “uomini d’onore”».

Colleferro-Giornata-Memoria-Vittime-Mafie-20160321-02

«Rivolgendomi soprattutto ai ragazzi, a voi studenti, – ha proseguito Sanna – voglio ricordare che la scuola è organo centrale della Repubblica perché serve a risolvere un problema centrale della democrazia: la formazione della classe dirigente. Non solo nel senso politico ma anche nel senso culturale e rappresenta l’attività vitale per il miglioramento generale dell’attuale stato delle cose. Siete voi, col vostro impegno ed il vostro studio, a gettare le basi per un Paese più giusto e più eguale».

Comune-Libera-manifesto-630«Ricordare le vittime delle mafie – ha detto il Sindaco avviandosi alla fine dell’intervento – non può essere un artificio retorico, non può concludersi con una celebrazione ufficiale. Ricordare le vittime delle mafie, in molti casi giovani come voi, significa sentire dentro ognuno di noi l’orgoglio di essere cittadini consapevoli affinché ognuno di noi, facendo il proprio dovere, dia un contributo grande, reale e concreto, davvero onorevole per quelle persone che non ci sono più».

Prima della lettura dei nomi delle vittime di tutte le mafie, il Sindaco Sanna si è congedato con una frase di Paolo Borsellino: «Se la gioventù le (alla mafia-ndr) negherà il consenso, anche l’onnipotente e misteriosa mafia svanirà come un incubo». A seguire rappresentanti della società civile, politica e militare, hanno dato lettura dei nomi delle vittime delle mafie… Un elenco interminabile, con le voci – spesso rotte dalla commozione – degli Assessori e dei Consiglieri comunali (tutti presenti), dei Sindaci, delle Associazioni, dei rappresentanti delle Forze dell’Ordine, degli insegnanti, degli studenti, dei cittadini…  

 

Potrebbero interessarti anche...

Top