Il Biotestamento e la carta d’identità elettronica sono ora disponibili anche presso il comune di Colleferro

Il Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna con gli operatori dell’Ufficio Anagrafe

Il Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna con gli operatori dell’Ufficio Anagrafe

COLLEFERRORiceviamo e pubblichiamo dal Comune di Colleferro.

Biotestamento

«Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento (DAT).

In attuazione della Legge 219/2017, il Comune di Colleferro con Delibera di Giunta n. 47 del 27 Marzo 2018, ha istituito il Registro cronologico delle DAT (Disposizioni Anticipate di Trattamento).

La legge, nel rispetto dei principi costituzionali e della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea, tutela il diritto alla vita, alla salute, alla dignità e all’autodeterminazione della persona.

La norma stabilisce che tranne che nei casi espressamente previsti dalla legge, nessun trattamento sanitario può essere iniziato o proseguito se privo del consenso libero e informato della persona interessata.
In tale situazione, l’art. 4 stabilisce che ogni persona maggiorenne capace di intendere e di volere, in previsione di un’eventuale incapacità di autodeterminarsi e dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può, attraverso specifiche disposizioni anticipate di trattamento (DAT), esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici, scelte terapeutiche o a singoli trattamenti sanitari.

Nella DAT il disponente ha la possibilità di nominare un fiduciario maggiorenne che ne faccia le veci e lo rappresenti nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie; in caso di nomina, il fiduciario dovrà presentarsi insieme al disponente e sottoscrivere la DAT.

Ogni cittadino maggiorenne residente nel Comune di Colleferro, se lo riterrà opportuno, potrà redigere in doppia copia le disposizioni anticipate di Trattamento (DAT) e recarsi presso l’Ufficio di Stato Civile in Via Nobel per la firma del documento davanti all’ufficiale di stato civile.

Con la stesura della DAT, ciò che si ha a cuore è la qualità della vita per noi degna o meno di essere vissuta. Tutte le vite, sono degne di essere vissute, ciò che fa la differenza è solo la volontà della persona che quella vita dovrà vivere».

 

Carta d’identità elettronica (CIE)

Anche a Colleferro arriva la CIE, la carta di identità elettronica: in questi giorni l’Ufficio di via Nobel ha iniziato a rilasciare il documento nel nuovo formato, che garantisce una maggiore sicurezza al cittadino essendo a prova di contraffazione e consente l’accesso ai servizi informatizzati della pubblicazione amministrazione. Con questa nuova carta d’identità, il cittadino avrà un titolo di identificazione valido in tutta l’Unione europea e nei paesi con cui l’Italia ha accordi di reciprocità in tal senso.

“L’introduzione sarà graduale” precisa il Sindaco Sanna “fino a scadenza naturale, sono valide le carte di identità cartacee. Nell’avvicinarsi del termine, raccomandiamo di provvedere con anticipo, perché la carta di identità elettronica non potrà essere rilasciata immediatamente dagli Uffici ma necessita di un procedimento più lungo e articolato”. Con l’introduzione della carta d’identità elettronica prosegue l’azione di ammodernamento messa in atto dall’amministrazione che consente un miglioramento.

“La carta elettronica è fisicamente prodotta, personalizzata e stampata dall’Istituto poligrafico Zecca della Stato sulla base di una richiesta che il cittadino, munito della vecchia carta o altro documento di identificazione, compilerà presso l’Ufficio comunale”. “Il nuovo documento che attesta l’identità della persona ha le dimensioni di una carta di credito. Il microchip conterrà, oltre ai dati identificativi del cittadino, anche l’espressione della volontà del cittadino a donare gli organi”.

Il servizio è attivo dal mese di gennaio 2018 e ad oggi sono state rilasciate 600 carte d’identità elettroniche (CIE). La carta d’identità elettronica può essere richiesta collegandosi al sito del Ministero dell’Interno (https://agendacie.interno.gov.it/) oppure presso l’Ufficio Anagrafe in Via Nobel,1. Orario dell’Ufficio Anagrafe è il seguente: dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30; il martedì e il giovedì anche in orario pomeridiano dalle ore 15,30

Potrebbero interessarti anche...

Top